CecalSrl

Riprendono i soliti problemi per i Forestali e nonostante stiano per iniziare a lavorare i 151sti, rimangono tali i problemi che ripetiamo sempre e conosciamo a memoria. Il Governo pensa di dare delle belle notizie in merito al comparto, ma quando c’è da concludere o essere presenti, la latitanza rimane sempre all’ordine del giorno. Bello sbandierare a tutti che ci sono i soldi per far lavorare gli operai, ma appena si mette mano a portafoglio, iniziano i primi mugugni o prime schermaglie con lo scaricabarile che rimane sempre la migliore risposta da dare. Si riprende a dire che i forestali saranno impegnati in tutti i posti e in tutti gli angolo della Sicilia, ma questo dovrebbe dare risposte immediate facendo rientrare la maggior parte dei lavoratori, almeno i 151sti e 101sti per essere subito immediati, e poi i 78 per poter almeno dare una mano in quegli angoli in cui, si dice e si parla soltanto….
Come si può pensare di cambiare il comparto se ancora ci sono posti in cui gli operai devono percepire gli stipendi di Giugno ,Luglio e Dicembre e manca la firma del dirigente per sbloccare i pagamenti ? Semplicemente vergognoso, discorsi e situazioni da terzo mondo. La gente aspetta la manna dal cielo in questo momento di difficoltà e si và a togliere un diritto sacrosanto di percepire lo stipendio guadagnato 6 mesi fà ! Il solito bla bla bla che ormai ha stancato tutti e il solo fatto di far pubblicità e pensare che qualcuno possa cambiare le sorti del comparto rimane soltanto ridicolo visto tutto quello che ogni giorno si deve combattere. Altra barzelletta ora si ripresenterà per le visite mediche prossime e già paventate per quanto riguarda la differenza tra azienda e antincendio, visite fatte in duplice copia o triplice come lo scorso anno in alcuni distretti. Visite mediche che saranno fatte in tute le salse con certificati di idoneità (dello scorso anno) che saranno presentati all’avviamento al lavoro(dalla prossima settimana) in quanto la visita avverrà solo dopo. E se un lavoratore adesso è idoneo a al momento della prossima visita non lo è, che succede ?, lavora per pochi giorni e lo mandano a casa ? Ma il sistema di quest’anno richiede 150 euro per effettuare una singola visita , moltiplicato per tutti i forestali……..
Niente di fattibile e concreto come sempre, non cambia niente e niente cambierà, perchè le intenzioni sono sempre quelle di ostacolare il percorso del lavoratore e non il loro. Programmare e organizzarsi in tempi utili è il minimo che si possa fare e, farsi trovare pronti almeno in partenza deve essere una conseguenza di un buon lavoro che purtroppo negli uffici regionali non conoscono e nemmeno hanno intenzione di metterlo in atto. Si cambia e ricambia con un turn over che fa un baffo al Palermo di Zamparini, cambiamenti che gira la testa solo a pensare che ,ognuno che arriva prima deve capire cosa ha fatto quello di prima e poi pensare di attuare le modifiche in corso…..
Signori miei, siamo alle solite e il fatto stesso di affermare che ad oggi a Palermo mancano i fondi per avviare i 101sti , (pensa i 78….) già la dice lunga su come sarà il nuovo anno lavorativo, ma questo forse alcuni non l’hanno capito, perché ascoltare il Crocetta che dice che quest’anno i Forestali non ci saranno problemi o saranno nei parchi,nei fiumi o a Sanremo già fà venire l’ulcera perforata prima ancora di iniziare a lavorare !
Antonio David – Forestalinews

CONDIVIDI