CecalSrl

La visita del Presidente della Regione siciliana, Rosario Crocetta e dell’Assessore regionale Mariella Lo Bello – spiega il Sindaco di Termini Imerese Salvatore Burrafato – è un segno di attenzione straordinaria verso la vertenza di Termini Imerese tant’è che è stata accompagnata dalla consegna del decreto che di fatto sblocca l’anticipazione in favore di Blutec necessaria a far partire il programma di investimenti che serve per assicurare il puntuale rispetto della 1ª fase del progetto che prevede il reimpiego entro dicembre 2016 dei primi 250 addetti ex Lingotto. Non è certo un punto di arrivo ma di partenza e di speranza per un territorio disperato che vuole fortemente ripartire.
L’attenzione di oggi – continua il comunicato del Primo Cittadino – deve essere mantenuta nel tempo fare per assicurare la piena attuazione dell’Accordo di programma. Al contempo è necessario – insieme alla Regione Sicilia, al MiSE e ad Invitalia – attrarre nella zona industriale nuovi impianti, nuove produzioni e nuove risorse economiche destinate all’indotto, affinché questo territorio che troppo ha sofferto del vuoto lasciato dalla Fiat abbia l’occasione del rilancio definitivo per uno sviluppo duraturo e sostenibile, soprattutto dal punto di vista ambientale.
Nel settore dell’automotive – conclude la nota del Sindaco termitano – ci possono essere più opportunità che, tenendo conto dell’innovazione e della sostenibilità ambientale, possono garantire il ritorno al lavoro di tutte le ex tute blu dell’indotto diretto ed indiretto.

CONDIVIDI