CecalSrl

Il Sindaco: “ abbiamo rispettato il programma elettorale. L’Amministrazione comunale ha deciso di aumentare in maniera considerevole gli stalli riservati alla sosta gratuita dei residenti. I nuovi parcometri prevederanno la possibilità di selezionare la frazione oraria e sarà possibile anche pagare tramite POS e con ricariche prepagate da cellulare.

Dal 7 maggio è stata avviata una vera e propria rivoluzione nella gestione della sosta a pagamento nel territorio del Comune di Cefalù. Dopo molti anni di affidamenti a ditte private dei parcheggi comunali a pagamento, l’ultima delle quali, avviata nel 2007, l’Amministrazione comunale di Cefalù, mantenendo fede all’impegno assunto con i cittadini nel programma elettorale, ha deciso la gestione in proprio del servizio.

La Delibera approvata dalla Giunta Comunale ridisegna la mappa degli stalli a pagamento, di quelli destinati alla sosta libera e di quelli riservati ai residenti, aumentando sensibilmente gli spazi destinati a questi ultimi.

Nelle aree turistiche del Lungomare e di contrada Mazzaforno gli stalli a pagamento sono in totale 530. In particolare, sul Lungomare “G.Giardina”, area dichiarata, nel 2007, “ zona ad elevato interesse urbanistico”, sono presenti 450 stalli, dei quali 319 stagionali, cioè a pagamento soltanto nel periodo compreso tra il 1 maggio e il 30 settembre.

Dalla nuova redistribuzione emerge, dunque, che gli stalli a pagamento interni al centro urbano e attivi tutto l’anno sono principalmente concentrati in Via Maestro Pintorno e in Via Roma, per un totale di 140 posti.

A fronte di questi sono stati sensibilmente aumentate le aree destinate alla sosta riservata ai residenti della cittadina normanna che vedono, dunque, incrementate le possibilità di sosta libera.

Nello specifico, in aggiunta agli spazi riservati con il precedente assetto, i cittadini di Cefalù potranno sostare gratuitamente anche in Via Maestro Pintorno, sul lato sinistro del senso di marcia, dal Liceo Classico, fino al civico 63 e dall’intersezione di Via Vazzana fino a quella con Via Bellini, In Via Generale Prestisimone, sul lato destro del senso di marcia e in Via Aldo Moro sul lato destro del senso di marcia. In totale 53 stalli in più, ai quali vanno aggiunti i circa 40 posti auto messi a disposizione dei residenti nella cosi detta “ area Parlato” sul Lungomare e quelli a disposizione, durante il periodo estivo, nel piazzale interno alla Scuola Media “ Rosario Porpora”.

Oltre ad aver ridisegnato la mappa delle aree destinate alla sosta libera, riservata e a pagamento, è stato deciso un nuovo sistema di acquisto dei tagliandi e di controllo che, a regime, consentirà al Comune di aumentare sensibilmente gli incassi, garantendo agli utenti del servizio la possibilità di poter frazionare il tempo di sosta, pagando soltanto per il tempo effettivo di parcheggio, consentendo il pagamento anche tramite POS e con ricariche prepagate da cellulare.

L’Amministrazione ha avviato la procedura di acquisto dei nuovi parcometri e, a regime, sarà previsto un controllo telematico degli stalli liberi e di quelli occupati consentendo di razionalizzare i controlli e garantire una una maggiore efficienza. Le verifiche saranno effettuate da personale comunale.

Per garantire la fase transitoria del servizio sono in distribuzione i tagliandi “ gratta e sosta”, disponibili presso le tabaccherie e gli esercizi commerciali che hanno aderito al Bando predisposto dal Comune. Presto saranno acquistabili anche direttamente dagli ausiliari del traffico.

Per quanto riguarda le tariffe si è scelto di uniformarle alla tariffa di 1 euro l’ora, con possibilità di fare abbonamenti a prezzi ridotti per i residenti.

Ecco le tariffe degli abbonamenti:
• Abbonamento riservato ai residenti per gli stalli a pagamento in via Roma e in Via Maestro Pintorno (max 15 abbonamenti): euro 30,00 mensili;
• Abbonamento ordinario nelle vie Roma e Pintorno:
– giornaliero, euro 6,00;
– settimanale, euro 30,00;
– mensile, euro 90,00
• abbonamento nel Lungomare “ G. Giardina” e in contrada Mazzaforno:
– ordinario/giornaliero, euro 8,00;
 ordinario/settimanale, euro 40,00.

Novità anche per quanto riguarda le sanzioni a carico dei trasgressori. Nel momento in cui il nuovo sistema di controllo della sosta a pagamento andrà a regime sarà previsto che il pagamento per un tempo inferiore alla sosta dell’autovettura sarà sanzionato con una penale in aggiunta al pagamento del tempo di sosta non pagato. In caso di mancato acquisto o esposizione del tagliando di sosta scatterà la multa.

Per il Sindaco, Rosario Lapunzina: “ L’Amministrazione comunale ha mantenuto la promessa elettorale di passare alla gestione diretta da parte del Comune di Cefalù del servizio di sosta a pagamento. In questo modo il Comune si riappropria della possibilità di utilizzare liberamente le aree di proprietà adeguandone l’uso alle varie esigenze. Il nuovo sistema di gestione, superata la fase transitoria, ci permetterà di aumentare gli incassi per il Comune. Per fare solo un esempio si passerà dal 33% dei ricavi, garantito dal contratto in vigore fino a pochi giorni fa, al 100% odierno. Le varie gestioni private che si sono succedute nel tempo hanno, inoltre, generato un elevato contenzioso con l’Ente che, di fatto, ha visto ridurre di molto, se non in qualche caso annullare, i guadagni per l’Ente.
Per garantire anche il diritto dei residenti a non essere considerati “ turisti a casa propria” abbiamo aumentato notevolmente gli stalli riservati ai residenti, prevedendo forti agevolazioni anche per quelli a pagamento. Migliorare i servizi per il turista , garantendo i diritti di chi a Cefalù vive stabilmente è il nostro principale obiettivo per il futuro. Sono certo che la nuova gestione delle aree di sosta a Pagamento è un tassello importante in questa direzione”.

CONDIVIDI