????
CecalSrl

Dall’orto alla mensa scolastica di Gangi. Oggi a pranzo, gli studenti dell’istituto comprensivo Francesco Paolo Polizzano, plesso della scuola elementare di Santa Maria, hanno trovato pasta con la frittella, con quelle fave raccolte e coltivate nell’orto sociale di contrada Spirito Santo. L’iniziativa educativa, voluta dall’amministrazione Comunale, è partita due anni fa quando per la prima volta sono state piantumate centinaia di piantine di pomodori che sono servite a produrre la passata oggi regolarmente utilizzata nelle mense scolastiche di Gangi.

Un’iniziativa tesa a educare i bambini a prendere contatto con la terra e sporcarsi le mani nella produzione di prodotti a chilometro sostenibile, ciò per trasmettere loro i valori di un’alimentazione sana, sostenibile, a base di prodotti di stagione, genuini e freschi tutto con il supporto di un orto. Un pezzetto di terreno dove i ragazzi possono, attraverso il contatto diretto con la terra, apprezzare il lavoro degli agricoltori e comprendere la filiera e la fatica che stanno dietro a un piatto di pasta. I bambini sono stati protagonisti anche in cucina aiutando le cuoche a preparare lo speciale condimento.

Per il sindaco di Gangi Giuseppe Ferrarello: “E’ un’iniziativa educativa e formativa che sicuramente porterà giovamento nella crescita dei bambini che hanno avuto modo di sporcarsi le mani piantumando e coltivando le fave, ma anche innaffiandole ogni giorno e ancora la raccolta dei prodotti della terra serve a far capire ai più piccoli l’importanza della stagionalità, il valore dell’attesa, del lavoro nei campi. Un mio personale ringraziamento – conclude Ferrarello – per la preside, i docenti, e alunni dell’istituto comprensivo ma anche chi ha collaborato al progetto su tutti l’assessore Giuseppe Pane, l’associazione Narramondi e i signori Leonardo Amoroso e Nicolò Angilello”.

CONDIVIDI