CecalSrl

Felicità? Una panchina di plastica all’Ucciardone
La ricerca di una ecologia integrale è l’indicazione che viene dal Mandralisca di Cefalù. L’Istituto diretto da Francesco Di Majo conclude nel palazzo di città, piazza Duomo, la settima annualità del progetto: Umanesimo dell’altro uomo, per una cittadinanza attiva.
Performance di recitazione, danza e canto degli allievi affidati a Maria Antonietta Spinosa, Peppino Re e Cetty Arrigo. Il ricavato delle collette solidali utilizzato per acquistare due panchine ed un cestino-rifiuti, in plastica riciclata, a favore del carcere Ucciardone.
A tutti i complimenti dell’assessore Enzo Garbo, Salva Mancinelli e del dirigente Di Majo.
Ci vuole Augusto Cavadi per aiutare a trovare delle convincenti risposte. Che cosa è la felicità? La semplicità del docente del Garibaldi, filosofo di strada: Ecologia vuol dire: rispetto e responsabilità nei confronti dell’ambiente.
Il carcere – spiega la direttrice dell’Ucciardone Rita Barbera – ha il compito di compiere dei tentativi per modificare l’uomo-detenuto anche con la cultura – libri, teatro, musica – e lo sport… “mi aspettano all’Ucciardone per premiare la squadra vincitrice del torneo di calcio.
Ma – come dice il parroco degli Artigianelli – felicità è anche quella di San Leonardo Murialdo che dedica la sua vita ai giovani, a cominciare da quelli poveri e abbandonati. E si innalza il “Benedictus” intonato dalla Corale dell’associazione “Musica per l’uomo”.
Il Giornale di Cefalù, notiziario (n.1427, anno 33) diretto da Carlo Antonio Biondo, viene trasmesso da Radio Cammarata domenica 22 e lunedì 23 maggio 2016 ore 13:00 e può essere ascoltato anche in internet nel sito murialdosicilia.org (con foto) ed in federico cammarata tv.

CONDIVIDI