????????????????????????????????????
CecalSrl

…Una bella canzone di qualche anno fa, faceva così:

“Vorrei essere come l’acqua, che si lascia andare, che scivola su tutto, che si fa assorbire, che supera ogni ostacolo, finchè non raggiunge il mare e lì si ferma a meditare, per scegliere se essere ghiaccio o vapore, se fermarsi o se ricominciare…”
Questo è il tema che ha accompagnato l’appuntamento al Museo dell’acqua di Scillato, in occasione delle celebrazioni della settimana Geoparks, promosse dal Parco delle Madonie, denominato “la roccia, l’acqua ed i genius loci fruibili di Scillato”con visite guidate curate dal personale dell’Ente, in servizio presso il Punto informativo “Qui Parco” di Scillato.
Una bella giornata di festa, insieme agli alunni della Scuola Primaria del II° Circolo didattico di Nicosia e di una rappresentanza di alunni della Scuola di Scillato, accompagnati dai genitori, raccontando di acqua, di rocce,mulini, dell’inquinamento, del lavoro dell’acqua e del suo corretto utilizzo, visto che è una risorsa molto preziosa e non è inesauribile. L’acqua fonte di vita, patrimonio dell’umanità.
La giornata è stata allietata da Giovanni Capizzi, che ha proposto dei brani del repertorio del disciolto gruppo semicomico di cabaret “LASCITOUNO”, nella fattispecie, il mago e Mimmo il macellaio, molto apprezzati dai bambini presenti, e sottolineati con fragorosi applausi.
Nel corso della visita guidata, i bambini hanno potuto degustare i prodotti tipici locali, quali i dolci, le albicocche e le arance di Scillato, offerti per l’occasione.

Stefano Lo Conti – Parco delle Madonie Scillato

CONDIVIDI