CecalSrl

Anche il Comune di Gangi è una delle piazze che ha aderito all’iniziativa “Io Non Rischio”, campagna di comunicazione nazionale sulle buone pratiche di protezione civile promossa dal Dipartimento Nazionale della Protezione Civile con INGV, ReLuis e Anpas, che si svolgerà in autunno contemporaneamente in tutta Italia. Il sistema più efficace per difendersi da un rischio è conoscerlo. L’ideale, per un cittadino, sarebbe poter parlare con qualcuno capace di raccontargli tutto quello che occorre sapere sul terremoto, sul maremoto o su qualsiasi altro rischio, magari incontrandolo direttamente nella sua città, in piazza, un sabato o una domenica mattina. Le associazioni di volontariato di protezione civile sono presenti in tutta Italia. Da questi presupposti è nata l’idea originaria di “Io non rischio”. Formare i volontari di protezione civile sulla conoscenza e la comunicazione del rischio per poi farli andare in piazza, nella loro città, a incontrare i cittadini e informarli. A Gangi l’evento di ottobre sarà condotto dai volontari dell’Associazione NOIS che sono stati formati sabato 28 e domenica 29 dai formatori volontari Alfredo Distefano (Misericordia Pedara) e Annalisa Schillaci (Ultreya Pedara) accolti dal Presidente dell’Associazione Michele Bisconti. Il sindaco di Gangi Giuseppe Ferrarello intervenuto nella mattinata di domenica, nel ringraziare i volontari che hanno aderito all’iniziativa nazionale, ha ribadito l’importanza di avere un evento di tale portata che mira a informare e formare la cittadinanza alle buone pratiche di protezione civile.

CONDIVIDI