CecalSrl

Aperti quattro nuovi varchi di controllo di sicurezza nell’area imbarchi dell’aeroporto di Palermo Falcone Borsellino.
Si aggiunge un altro tassello al progetto di ristrutturazione e ammodernamento del terminal, che negli ultimi tre anni ha visto nascere nuove infrastrutture (viabilità arrivi e partenze, fronte terminal a vetri e pensilina area arrivi, palazzina direzionale, centrale termica, ampliamento piazzale aeromobili, aree a verde e decoro) e che sta trasformato gli spazi prima occupati dagli uffici di rappresentanza della società di gestione – adesso trasferiti nella nuova e operativa palazzina direzionale – in aree dedicate ai servizi per i passeggeri.
I quattro varchi di controllo sono ospitati in un’area di 700 metri quadrati che lambisce la terrazza panoramica. Dopo i controlli di sicurezza, i passeggeri si troveranno nel cuore dell’area commerciale della sala imbarchi, così come succede nei maggiori aeroporti di tutto il mondo.
I controlli di sicurezza saranno effettuati con macchine radiogene e portali metal detector di ultima generazione. Per accedere nell’area pre-filtri, completata da barriere di interdizione in vetro, sarà necessario, a partire dai prossimi giorni, validare la carta d’imbarco nei lettori installati in tre tornelli automatici. Dalla prossima settimana, invece, saranno installati altri due tornelli per l’accesso ai controlli attualmente attivi.
areo2
“L’intervento infrastrutturale-afferma Fabio Giambrone realizzato in quattro mesi e costato circa 300mila euro, porta a dodici il totale dei varchi di sicurezza al terzo livello.
A completare gli ingressi verso i gates ci sono anche due passaggi secondari al secondo livello per l’accesso riservato prioritario (fast track).
Con i nuovi varchi cresce la sicurezza e la possibilità di gestire facilmente gli ingressi agli imbarchi durante i picchi di traffico.
Negli ultimi due anni e mezzo i lavori di ristrutturazione e ammodernamento del terminal sono andati avanti senza sosta. Sono ben otto le nuove scale mobili a risparmio energetico che hanno sostituito i vecchi impianti. Dopo l’apertura della nuova sala dedicata ai passeggeri a ridotta mobilità (PRM) e della nursery, in fase di definizione ci sono la cappella multireligione e l’area dedicata ai più piccoli.
Nella scaletta degli interventi c’è anche la sostituzione del pavimento al secondo livello del terminal.
L’opera più attesa è la nuova hall arrivi, che fra poco più di un mese sarà inaugurata dal ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Graziano Delrio.”

CONDIVIDI