CecalSrl

Presentata dal sindaco Pietro Macaluso la relazione annuale sulla attività dell’amministrazione al Consiglio Comunale. Un adempimento previsto dalla legge che è anche un momento per fare il bilancio dell’attività e delle azioni che l’amministrazione comunale ha messo in campo. Anche in questa occasione il sindaco Pietro Macaluso ha scritto una relazione dettagliata di quella che è stata una azione costante e quotidiana, senza sosta, al servizio dei cittadini ai quali, nonostante il momento di crisi economica per gli Enti Locali, non sono stati chiesti sacrifici economici o per meglio dire non sono state aumentate le tasse. Tanti gli interventi realizzati grazie alla progettazione dell’ufficio tecnico e ai finanziamenti ottenuti partecipando ai vari bandi comunitari e non solo visto che alcuni lavori di piccole entità sono stati realizzati con fondi comunali. Il settore che ha registrato maggiori interventi è stato quello scolastico e in particolare gli edifici scolastici. Tutte le scuole sono state interessate da interventi migliorativi strutturali, del risparmio energetico e della vivibilità da parte degli alunni. Vari i progetti che sono stati finanziati. Ultimo in ordine di tempo quello relativo alla scuola media i cui lavori per un importo di quasi ottocento mila euro sono in procinto di essere iniziati. La scuola al primo posto quindi per il sindaco Pietro Macaluso che continua a fare parte della Conferenza Provinciale di Organizzazione della Rete Scolastica, formata da sette sindaci, che si occupa della razionalizzazione della rete scolastica. Tra gli altri interventi il sindaco ha citato quello di ristrutturazione del palazzo municipale, di rifacimento della rete idrica ed altri realizzati con fondi comunali che hanno migliorato le condizioni di vivibilità del territorio anche sotto l’aspetto dell’arredo urbano. Altra direttrice che continua ad essere percorsa dall’amministrazione è quella culturale. Ed infatti in questo senso l’anno 2015 è stato pieno di successi e di iniziative che resteranno nella storia del comune di Petralia Soprana. Una per tutte il festival dei borghi più belli d’Italia che ha visto Petralia Soprana protagonista, assieme ai comuni di Geraci Siculo e Gangi, dell’evento nazionale che ha dato visibilità al paese e al territorio madonita. Una occasione che l’amministrazione comunale guidata da Pietro Macaluso non si è fatta scappare nonostante il Comune era entrato da poco a far parte del Club dei Borghi più belli d’Italia. Tra gli appuntamenti culturali di rilievo promossi, il sindaco ha ricordato anche la Biennale di sculture di salgemma, il Presepio d’Incanto che ha portato a Petralia Soprana migliaia di visitatori e l’evento legato al progetto su Frate Umile Pintorno che continuerà con iniziative che si terranno anche in questa estate. Il primo cittadino ha anche evidenziato nella sua lunga relazione l’apertura della Villa Sgadari dove ancora oggi è visitabile la mostra sul carretto siciliano. Tanti quindi i momenti che hanno caratterizzato un anno passato velocemente che il sindaco Pietro Macaluso non ha sicuramente rincorso vista la sua iperattività, una delle tante caratteristiche che lo contraddistinguono e che gli è riconosciuta da tutti. Un impegno costante il suo, in mezzo alla gente, dedicato ai cittadini di Petralia Soprana ma anche ai pendolari che dalle Madonie raggiungono ogni giorno la città Palermo che rischiavano di perdere la fermata della Sais nei pressi della stazione centrale di Palermo spostata in vie E. Basile. L’azione dell’amministrazione comunale ha fatto si che il sindaco di Palermo Leoluca Orlando consentisse ai pullman di continuare a mantenere la fermata presso la stazione. Altra conquista evidenziata è il finanziamento del progetto di Servizio Civile che il Comune ha avuto finanziato per la prima volta nel quale sono stati impegnati dei giovani a favore del territorio comunale. Una bella soddisfazione per l’amministrazione che quest’anno ne ha avuto finanziato un altro che impegnerà diciotto unità classificatosi primo a livello regionale. Un tema caro all’amministrazione è quello legato al territorio e alla sua difesa anche in funzione della vocazione turistica dello stesso. Una caratteristica che stava per essere sfregiata dall’installazione di alcuni pali eolici nei pressi della borgata Verdi. Una operazione che l’amministrazione è riuscita a bloccare difendendo i cittadini e la bellezza di una zona agricola che stava per essere violentata dai pali eolici. “Abbiamo lavorato e continuiamo a farlo – ha detto il sindaco Pietro Macaluso – con il fine di portare ancora più in alto Petralia Soprana. Ringrazio gli assessori, i consiglieri di maggioranza e di minoranza, il presidente del consiglio, il personale interno ed esterno, i capi settore, le istituzioni civili, militari, religiose e tutti coloro che si sono mostrati disponibili e attenti alla risoluzione delle problematiche del nostro paese. Un ringraziamento particolare – conclude il sindaco – lo voglio fare alle associazioni per il grande senso di collaborazione e impegno nella realizzazione di importanti eventi che hanno dato onore e maggiore prestigio a Petralia Soprana.”

CONDIVIDI