CecalSrl

Venerdi 15 luglio, alle ore 21, nella terrazza del Museo Mandralisca, la performance teatrale

LE MADRI con Patrizia Graziano, introdotta e “accompagnata” dal Prof. Orazio Aiello e dal soprano Giovanna Savarino. Lo spettacolo, ispirato a “Il pianto di Maria” di Jacopone da Todi e “La Madre” di Giuseppe Fava, è un intreccio, una fusione tra due storie apparentemente diverse.

Due linguaggi diversi, ma espressione di uno stesso dramma. Due donne lontane, ma vicine in un unico tormento e nel tormento la loro bellezza: Maria madre di Gesù, Rosalia madre di Venero Alicata, ucciso per mano della mafia.

Nel titolo “Le Madri” Maria e Rosalia sono le madri di sempre, le madri dei Figli Ammazzati di tutti tempi.

Nell’approssimarsi della commemorazione dell’uccisione di Paolo Borsellino, la performance vuole essere anche un pungolo alla coscienza civile, restituisce memoria, urlata dalle voci del dolore delle madri distrutte dalla perdita del figlio ucciso per mano mafiosa.

CONDIVIDI