CecalSrl

Non si riduce, nonostante le criticità dell’attuale Amministrazione comunale di Termini Imerese, la voglia di rendere la città più pulita e decorosa. Prosegue infatti, l’impegno delle associazioni locali per contribuire a restituire il giusto decoro alla città termitana.
L’associazione Amici di via Navarra continua il suo impegno puntando alla pulizia delle scuole cittadine. Approfittando del periodo estivo infatti Anna Chiara, presidente dell’associazione, ha pensato di occuparsi degli spazi antistanti le scuole e garantire così, un ritorno a scuola dei ragazzi in spazi puliti dove studiare e giocare. Il primo spazio ripulito è quello delle scuola elementare Pirandello, cui seguiranno anche le altre.
Altre associazioni come la Banca del Tempo Himerense con presidente Liborio Galbo e Cittadini Attivi con Amormino Pietro, si stanno occupando di ripulire alcuni spazi e strade cittadine dai cespugli d’erba e dai rifiuti e detriti abbandonati.
“Negli ultimi tempi tante criticità hanno interessato la nostra città – ha detto l’assessore alla Vivibilità Lelio Minasola – troppo spesso, abbiamo dovuto assistere a spettacoli poco decorosi nelle nostre strade, puntellate di sacchetti di rifiuti abbandonati o piene di erbacce. La precedente Amministrazione di Totò Burrafato ha fatto tanti sforzi per cercare di assicurare almeno la sufficienza nella pulizia e nel decoro dell’ambiente cittadino e, seppur ci troviamo oggi in una situazione di transizione amministrativa, (per le note vicende politiche) sia gli amministratori ancora in carica, sia le associazioni locali continuano a dare il proprio contributo per garantire una buona vivibilità a tutti i termitani. E’ un segnale davvero confortante il contributo di alcune associazioni locali che continuano con impegno e con la propria partecipazione, a rendersi parte attiva per tentare di migliorare gli ambienti in cui viviamo. Per rendere merito all’impegno di queste associazioni, chiediamo anche il contributo di tutti i termitani a non sporcare e a conferire i rifiuti negli appositi cassonetti”.