CecalSrl

Un grosso incendio ha avuto origine a Nociazzi, il fuoco ha minacciato il demanio di Margi. I forestali dell’antincendio intervenuti hanno limitato i danni

Incendio di natura dolosa appiccato ieri intorno alle 17 di ieri nel Parco delle Madonie, la zona colpita è stata la contrada Terravecchia di Nociazzi, frazione del comune di Castellana Sicula. Il rogo si è propagato velocemente per via del forte vento di tramontana. Sul posto le squadre degli Aib del Corpo Forestale di Sanguisughe (Polizzi Generosa) e Mandarini (Petralia Sottana) con le rispettive autobotti, otto mila e tre mila litri. Le operazioni di spegnimento si sono concluse alle 20:30. Si registrano danni a case e frutteti, da premettere però che la prontezza e la professionalità degli esperti hanno evitato il peggio. Il fuoco minacciava il demanio di Margi, fermato a qualche centinaio di metri, ma era a rischio anche il centro abitato e le villette dei residenti. Presenti in zona anche i Vigili del fuoco, la Protezione Civile Paim di Petralia Sottana e un paio di canadair, quest’ultimi hanno dato man forte alle squadre di terra. Allertati anche i Carabinieri e la Guardia di Finanza che mettevano in sicurezza gli automobilisti e i cittadini. L’incendio viene circoscritto e domato alle 20:30, ma poteva andare peggio. La squadra dell’antincendio di Sanguisughe è rimasta a vigilare fino a mezzanotte, quindi nessuna ripresa e tutta l’area percorsa dal fuoco è rimasta tranquilla.
IMG-20160805-WA0003
Complimenti vivissimi ai colleghi che sono riusciti a salvare il bosco, ma anche a tutti gli altri che si sono impegnati con grande dedizione in questo terribile pomeriggio.