????

E’ attivo, da stamattina (12 settembre), a Castellana Sicula, presso gli uffici di Sosvima in Viale Risorgimento 13B, lo sportello GiovanEuropa promosso dai Giovani Amministratori madoniti.
Si tratta di un servizio rivolto alle nuove generazioni per promuovere e incentivare le attività connesse alle politiche giovanili per una diffusione delle informazioni e delle comunicazioni provenienti dall’Unione Europea. Lo sportello si occuperà del front-office settimanale per la raccolta delle istanze provenienti dal territorio, campagne di informazione mirate a diffondere le opportunità offerte dai programmi europei; ricerca di bandi, informazioni e altre linee di finanziamento; progettazione, stesura, presentazione e gestione tecnica di progetti europei; ricerca e coordinamento di partner progettuali europei; monitoraggio delle attività e del piano finanziario dei progetti; gestione amministrativa e finanziaria del progetto fino alla rendicontazione con redazione di report intermedi e finali.
Responsabile dello sportello il project manager e consulente del lavoro Rosario Genchi che per tutto il mese di settembre riceverà ogni lunedì dalle ore 9 alle ore 13. Nelle prossime settimane saranno comunicati i giorni e gli orari di ricevimento per i prossimi mesi.
Per informazioni telefono 0921563005 – 3274936626, e-mail: [email protected]
“Un protocollo d’intesa con Sosvima – ha detto il presidente, dei giovani amministratori madoniti, Roberto Domina – siglato qualche settimana fa attivato immediatamente grazie alla sensibilità mostrata dal consiglio di amministrazione di Sosvima che ha valutato positivamente la nostra richiesta impegnandosi a collaborare per la strutturazione di un servizio efficacie ed efficiente che produca risultati tangibili sul territorio con la diffusione di informazioni e comunicazioni provenienti dall’Unione Europea considerato che sono previsti diversi strumenti di programmazione inerenti le politiche giovanili”.

Per Alessandro Ficile di Sosvima: “Lo sportello consentirà di avvicinare i giovani in uno scenario, quale appunto quella delle politiche europee, che sempre di più
rappresenterà la nuova dimensione di futuro”.