CecalSrl

il V. Presidente del Consiglio Comunale di Castelbuono Fabio Capuana si è recato presso l’Ospedale GIglio di Cefalu’ per portare il proprio sostegno personale ed istituzionale, congiuntamente ad altri rappresentanti politici delle Madonie, al neo costituito Comitato provvisorio nato in difesa del nosocomio Cefaludese, che ne chiede il potenziamento anziché il ridimensionamento.
Capuana nell’occasione ha commentato in maniera molto dura e severa :” quello che si vuole realizzare è follia. Mi opporrò con ogni mezzo al piano Regionale che prevede questi tagli scellerati e vergognosi, e’ mia intenzione proporre un Consiglio Comunale aperto per dare voce ai cittadini sul tema ed invitate il coordinamento appena costituito. Ieri ho avuto modo di ascoltare i medici e non nascondo che ho provato una profonda vergogna per l’impotenza e anche per il mandato che ho ricevuto, incrociando lo sguardo di molti degenti che quasi schifati mi identificavano in quella casta che prima ha cercato di desertificate il nostro territorio ed ora cerca di ucciderlo. Vorrei che l’assessore Regionale Baldo Gucciardo avesse gli attributi di presentarsi al Giglio e spiegare in faccia ai tremila malati di Sla ed ai loro familiari, alle centinaia di malati che ogni anno vengono dagli angoli più sperduti della Sicilia per fare riabilitazione, che il Giglio deve chiudere, che non è una Eccellenza, che venga lo aspettiamo. Vergogna solo vergogna vorrei che al termine della spiegazione così geniale ci illuminasse anche sulle sue indennità. La soluzione non è difficile, gli amministratori locali devono imporre ai politici di riferimento e a coloro che sostengono il Governo Regionale di non votare questo orrore. Quando si presenteranno per le Regionali a fare dei nostri centri terra di conquista sapremo come accoglierli, ora basta!!”.

CONDIVIDI