CecalSrl

SECONDA TAPPA DEL TOUR “QUALCOSA SI PUÒ FARE” IN PROGRAMMA PER STASERA 23 SETTEMBRE, A PARTIRE DALLE 21, PRESSO IL LUNGOMARE DI CEFALÙ. SI ESIBIRANNO CANTANTI, ATTORI, TALENTI SICILIANI E NON SOLO PER SOSTENERE LE VITTIME DEL TERREMOTO DEL CENTRO ITALIA.

“Qualcosa si può fare” è un’iniziativa che nasce da un’idea di Mario Caminita con Luigi Gattuso e Mariano Tarsilla della scuola di musica e arte Cast. “L’idea – dicono – è figlia di una telefonata tra noi e della voglia di dimostrare che la Sicilia ha a cuore le popolazioni del centro Italia colpite dal terremoto”. I fondi raccolti, infatti, saranno destinati all’Anci, l’Associazione Nazionale Comuni Italiani, affinché raggiungano direttamente i sindaci dei Comuni colpiti dal terremoto, in nome della massima trasparenza.

Saranno presenti: Mario Venuti, Nkantu d’Aziz I Cirrone, Giulia Catuogno, Radio Sud, Taligalè, Carmelo Fileccia, Toti e Totino, Roberto Pizzo. L’evento sarà presentato da Mario Caminita, Massimo Minutella, Beppe Palmigiano, Vincenzo Canzone, Licia Raimondi, Maurizio Gagliardo, Domenico Cannizzaro, Stefania Blandeburgo, Natale Schiera. Tra i media che sosterranno la manifestazione: RaiTv, RadioRai, Radio Action, Radio One, Prima Radio, Radio Time e Tele Occidente, Radio e Tv Azzurra, Media News di Scarcella, Tele One, Sicilia Hd.

La terza ed ultima tappa, invece, prevista a Palermo, sarà il 25 settembre al Teatro Biondo.

CONDIVIDI