CecalSrl

Dopo alcune sedute della conferenza dei capigruppo, nelle quali i i consiglieri comunali d’opposizione hanno presentato osservazioni e modifiche alla bozza che gli era stata sottoposta, il Consiglio comunale ha approvato (a maggioranza) il regolamento per l’assegnazione dei lotti di terreno e dei capannoni da assegnare alle imprese manifatturiere e agli artigiani. La consigliera Calì del gruppo consiliare che dovrebbe sostenere la giunta Tumminello, infatti, si è astenuta sul voto sugli emendamenti presentati dai consiglieri d’opposizione e sul testo dell’intero regolamento. Evidentemente, non ha condiviso le modifiche che sono state proposte dalle opposizioni rispetto al testo presentato alla conferenza dei capigruppo e rimaneggiato con le proposte di modifica dei consiglieri d’opposizione. I quali hanno esteso a tutti i rappresentati delle associazioni di categoria la partecipazione alla commissione che dovrà esaminare le istanze delle imprese. Hanno ridotto parecchi termini previsti, al fine di accelerare i procedimenti di assegnazione. Hanno individuato tre comparti omogenei in cui sono stati accorpati i lotti ed i capannoni che saranno assegnati: agroalimentare, artigiano-industriale e agroalimentare-commerciale, per i quali verrà predisposta una distinta graduatoria, specificandoli nella tavola che è stata allegata al regolamento. Sono stati ampliati i criteri per l’attribuzione del punteggio, necessario per la formazione della graduatoria. Sono stati allegati gli schemi-tipo delle convenzioni che dovranno essere sottoscritte per le diverse tipologie di assegnazione (diritto di superficie, acquisto lotto di terreno, acquisto o affitto capannoni). E’ stata prevista la predisposizione del sistema di videosorveglianza dell’area a carico delle imprese assegnatarie. Sono stati differenziati i prezzi per la vendita dei terreni in conseguenza della loro orografia ed i relativi costi di sistemazione dell’area edificatoria. E’ stata prevista una caparra del 10% nel caso di vendita, ovvero di deposito di tre mensilità in caso di affitto. Sono state ridotte al 50% le tasse e le imposte locali.
Il Gruppo consiliare L’Ulivo per Castelbuono con Unione Civica di Centro ha espresso soddisfazione per il lavoro svolto e per il risultato raggiunto, unitamente agli altri consiglieri comunali d’opposizione, con i quali ha collaborato.
Ora, dopo l’entrata in vigore del regolamento, si dovranno predisporre i relativi bandi per l’assegnazione. Speriamo che ciò avvenga presto.

Giuseppe Fiasconaro
Capogruppo consiliare

CONDIVIDI