CecalSrl

La cittadinanza di Polizzi Generosa prende atto della nomina del nuovo assessore Francesco Dolce e dopo la scelta del sindaco Pino Lo Verde e la conseguente nomina, non sono tardate le prime reazioni di una parte politica all’interno del palazzo comunale, soprattutto dal gruppo di minoranza, rimasto spiazzato della decisione del proprio capogruppo che, ha dato la notizia ai suoi vecchi colleghi qualche ora prima del consiglio comunale ritenendo tale decisone scorretta e immorale oltre a loro stessi anche nei confronti dei cittadini che avevano avuto fiducia nella lista “Polizzi insieme per viverla” percorrendo sin dall’inizio un percorso comune. Decisione difficile da digerire visto che Dolce, ha rappresentato il suo gruppo in questo anno e mezzo e dove per il bene del paese ha messo il suo peso politico a disposizione dei nuovi pur sapendo che, la sua età rappresenta la vecchia guardia all’interno del Comune.
Così facendo sembra che si sia tornati indietro e si nota ad occhio nudo il fatto che, non si riesce a decollare e uscire da un tunnel che non era preventivabile all’inizio della legislatura e, facendo dei conti sin dagli inizi, si sperava che i giovani potessero prendere per mano le sorti del paese, aiutati inizialmente da qualche figura esperta ma, non pensando che i giovani o per paura si sbagliare o per capacità limitate, non avessero dato il meglio di se stessi, rimandando al mittente la fiducia degli elettori. Mancano gli elementi che si oppongono battendo i pugni sul tavolo e, non basta essere presenti in consiglio e/o il giustificare che si è sempre in accordo con le decisioni prese del sindaco e avallare il tutto. Non si capisce come nel gruppo di maggioranza non sia uscita fuori la figura che potesse prendere il posto del neo assessore anziché ricorrere all’opposizione e ritornare al vecchio stampo, come se fosse tutto già preventivato con una certa autonomia sulle decisioni da prendere
I consiglieri di opposizione aspettano le dimissioni di Dolce come consigliere, per dare una motivazione e una risposta a tutto ciò che si è assistito e seppur tutti vogliono il bene del paese, ad oggi sembra che la confusione regna sovrana e se ci saranno ancora dei cambiamenti in vista, per ridistribuire nuove cariche o spostare qualche altro tassello,non si meraviglierà certamente nessuno….

Antonio David
nomina-assess-dolce

CONDIVIDI