?
CecalSrl

La Polizia ha arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, Emanuele Rizzo 31enne palermitano del quartiere “Ballarò”.
Nell’ambito di specifici servizi di controllo del territorio, mirati a prevenire e contrastare il compimento di reati predatori e lo spaccio di droga, agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico unitamente agli uomini della Squadra Mobile “Sezione Antidroga”, in tarda notte hanno individuato un’autovettura che procedeva, lungo il viale della Regione Siciliana, a velocità sostenuta direzione Catania.
I poliziotti hanno subito intimato l’”Alt Polizia”, che il conducente ha disatteso, dando vita ad un rocambolesco inseguimento.
All’altezza della rotonda di via Oreto, l’uomo sentendosi braccato, per creare un diversivo e guadagnare terreno, ha rallentato quasi a voler far credere di fermarsi, salvo poi ingranare nuovamente la marcia e continuare la fuga.
Lo stratagemma messo in atto dal malvivente non è servito a sorprendere gli agenti tanto da costringere il fuggiasco a disfarsi di un involucro, lanciandolo dal finestrino.
Tale manovra, compiuta a gran velocità faceva sì che l’uomo perdesse il controllo del veicolo urtando alcuni pali della luce fino a terminare la corsa su di un’aiuola.
Rizzo non si è dato per vinto ed ha tentato di fuggire a piedi,lungo le campagne limitrofe approfittando del buio della notte ma è stato tempestivamente raggiunto dai poliziotti che contestualmente hanno recuperato l’involucro di cui l’uomo si era disfatto, che conteneva circa 2 kg di hashish.
A quel punto gli agenti hanno arrestato l’uomo. A seguito di una perquisizione effettuata all’interno della sua abitazione i poliziotti hanno rinvenuto, custodito all’interno dell’armadio della camera da letto e in una scarpiera, numerose “confezioni” di denaro di diverso taglio per un ammontare di circa 200.000 euro.
Al termine degli accertamenti di rito, Rizzo è stato condotto presso la Casa Circondariale “Pagliarelli”.

CONDIVIDI