CecalSrl

Caro direttore mi chiamo Calogero Puleo, oltre ad essere un cittadino Madonita oggi purtroppo mi trovo anche nelle vesti di paziente ricoverato presso la vostra azienda presso il presidio Madonna dell’Alto. Vorrei innanzitutto complimentarmi per l’ottima assistenza che ho ricevuto sin’ora personalmente ma anche per la totale disponibilita’ da parte di tutto il personale medico e paramedico che lavora presso il nosocomio con particolare attenzione e dedizione. Se oggi sono qui a scrivervi è perche’ ritengo che questo Ospedale oggi meriti molto di piu’ , meriti piu’ personale nei reparti gia’ esistenti, sopratutto Medici e infermieri professionali in grado di coprire maggiormente e con piu’ serenita’ il servizio sanitario nei periodi di maggiore affluenza, meriti la riapertura immediata dei reparti di ginecologia e ostetricia e, qualora sia possibile, anche quello di neonatologia, meriti la riapertura del reparto di ortopedia e possibilmente l’apertura di un centro oncologico. Meriti che ci sia un poliambulatorio che offra piu’ servizi al cittadino (attualmente sono stati soppressi il servizio di Pneumologia e allergologia e forse qualche altro che al momento mi sfugge). So benissimo e sono consapevole che la vostra azienda, come sicuramente tante altre, abbia e continua sicuramente a subire continui tagli sui finanziamenti Regionali e Statali, ma questo non puo’ prescindere dal diritto alla salute del cittadino ….Ogni cittadino possiede il diritto alla salute e possibilmente all’interno o nelle vicinanze del territorio in cui vive. Lei sa’ benissimo che lo stato psichico-emotivo che purtroppo si vive nei giorni di degenza lo si puo’ migliorare solo se il paziente viene curato all’interno di strutture presenti nel territorio. Oo oggi mi trovo in ospedale, e’ vero, ma mi sento come se fossi a casa mia perche’ so’ di essere a pochi minuti da casa, so che in qualsiasi momento un mio familiare o un amico puo’ venire a darmi conforto o un aiuto. Sono certo del vostro impegno che avete portato avanti sin’ora per avere riconosciuto a tutta la comunita’ Madonita il diritto alla salute ma sa’ purtroppo oggi il clima politico Nazionale e Regionale non fa’ ben sperare e la mia preoccupazione e’ quella che a poco a poco i tagli gia’ avviati dal governo Nazionale protempore sul nostro Nosocomio possano avere ulteriori effetti lancinanti. Non chiedo altro, chiedo soltanto piu’ dignita’ per tutti i cittadini Madoniti e un maggiore sostegno e rispetto al personale medico e paramedico che senz’altro lavorerebbe meglio con la riapertura di nuovi reparti e il potenziamento dei reparti gia’ esistenti.

Certo delle vostre attenzioni vi porgo distinti saluti .

Calogero Puleo