CecalSrl

TERMINI IMERESE: I Carabinieri della locale Stazione hanno tratto in arresto, in flagranza di reato, Giuseppe Catanese, nato a Termini Imerese classe 1979, volto noto alle forze dell’ordine, con l’accusa di combustione illecita di rifiuti.
Nel corso della serata di giovedì scorso, i militari hanno notato una nube densa di colore scura provenire dalla Contrada Bevuto, nei pressi del centro abitato.
Ritenendo che potesse trattarsi di un incendio, accorrevano sul posto e trovano una persona intenta a bruciare cumuli di rifiuti pericolosi derivanti da eternit, plastiche varie e tavole di legno. L’incendio era stato appiccato in due diversi punti per un estensione di circa 40 metri quadrati.
Per la pericolosità della situazione, trattandosi di area limitrofa al centro abitato, venivano contatti i Vigili del Fuoco di Termini Imerese che provvedevano a spegnere le fiamme.
L’autore dell’incendio veniva fermato e condotto presso il Comando Compagnia di Termini Imerese ove veniva dichiarato in stato di arresto e sottoposto ai domiciliari in attesa del giudizio con rito direttissimo.
Dopo la convalida dell’arresto l’uomo è stato rimesso in libertà in attesa del processo.