CecalSrl

Domenica, cerimonia di intitolazione dello stadio comunale del centro a Pietro Sorrentino. L’idea dell’A.S.D. Città di Petralia Soprana è stata sposata dalla giunta comunale guidata da Pietro Macaluso e diventerà realtà. Da domenica sull’entrata principale al campo sportivo campeggerà il nome Pietro Sorrentino in memoria del presidente che fece sognare i sopranesi. Il suo impegno per il calcio è durato quasi quindici anni e fino alla sua scomparsa nel 1982. Dal lontano 1968, con grande passione, è sempre stato alla guida dell’Unione Sportiva “Sopranese” partecipando a innumerevoli campionati e al mitico Torneo delle Madonie, considerato tra i più importanti della Sicilia. Indimenticabile l’edizione del 1974 che vide arrivare la “Sopranese” in finale. Ancora oggi tanti ricordano quella giornata ed anche il presidente Pietro Sorrentino che riuscì a portare nella “Sopranese” tanti giovani talenti che negli anni successivi hanno militato in importanti squadre siciliane. La gara si disputò sul neutro di Bagheria l’8 settembre. La “Sopranese” affrontò a testa alta il Collesano ma non c’è la fece. Vinse il Collesano 2-1, ma a Petralia Soprana fu ugualmente festa. “Ma la gara che è rimasta veramente indelebile – racconta Peppino Intrabartolo, mente storica sportiva – fu la semi finale, disputata a Collesano, che ha visto vincere la “Sopranese” per 4 a 3 contro l’Alia. Una gara spettacolare e piena di emozioni non adatta ai deboli di cuore.” Domenica il ricordo di quelle gare e di tante stagioni sportive ritornerà e resterà vivo così come la figura di Pietro Sorrentino, per tutti, “u dutturi”.
“L’intitolazione del campo sportivo a Pietro Sorrentino – afferma il sindaco Pietro Macaluso è il giusto riconoscimento ad una persona che negli anni si è distinta per generosità, spirito di servizio e amore per il calcio. Una bella persona”.
Il programma prevede l’inizio della cerimonia presso il Palazzo Pottino alle 16:30 e successivamente presso il campo sportivo la scopertura dell’insegna con il nome di Pietro Sorrentino alla quale seguirà un incontro di calcio tra le vecchie glorie del Torneo delle Madonie ex Beretti Siracusa 1924.

CONDIVIDI