CecalSrl

Un altro importante traguardo è stato raggiunto dal Distretto Socio Sanitario n. 37, composto dai Comuni di Aliminusa, Caccamo, Caltavuturo, Cerda, Montemaggiore Belsito, Sciara, Scillato, Sclafani Bagni, Trabia e Termini Imerese (capofila), con l’approvazione dell’integrazione al Piano di Zona 2013/15.
I comuni appartenenti all’ambito territoriale hanno stabilito di destinare le risorse provenienti dal Fondo Nazionale Politiche Sociali per l’annualità 2017/2018 al progetto “Servizio Civico Distrettuale”, sostenendo le famiglie in difficoltà, mediante lo svolgimento di un’attività socialmente utile e temporanea, a fronte della quale un beneficiario della stessa riceverà un contributo economico.
Il servizio avrà l’obiettivo di disincentivare ogni forma di assistenzialismo e la finalità di promuovere e valorizzare la dignità della persona, favorendo il mantenimento di un ruolo sociale e di partecipazione alla vita comunitaria, in un contesto di grave situazione economica che ha investito il territorio, raggiungendo livelli di estremo rischio di esclusione sociale.
Il Commissario Straordinario, Girolamo Di Fazio, si ritiene soddisfatto per aver dato questa opportunità alla città, infatti nel Comune di Termini Imerese 212 famiglie, nelle due annualità potranno avere l’opportunità di assegnazione di un impegno lavorativo.