CecalSrl

Continuano gli incendi nel palermitano e continuano i problemi per gli addetti antincendio di Palermo e provincia, ove ad oggi rimangono inoperosi e in attesa di notizie che non arrivano. Certamente il fuoco non attende gli operai e con il caldo di questi giorni giustamente le fiamme si fanno largo, così come accaduto a San Martino delle Scale , con preoccupazioni anche sulle abitazioni che lambivano Piano Geri con un fumo che è entrato nelle case delle case limitrofe. Gli angeli del cielo (Canadair) hanno pensato a sistemare tutto, quindi con una normalità che ormai spaventa il fatto che, per qualcuno gli stessi operai che attendono di prendere servizio possono anche essere inutili per effettuare tale servizio ….
A Palermo quindi, gli addetti antincendio, attendono risposte persuasive sul perché non si sblocca la macchina organizzativa che seppur in ritardo deve dare imminenza per essere quanto prima operativi,conoscendo le difficoltà economiche,di firma, di mezzi, di radio, di tutto…..quando si parla di Forestali. Le altre province seppur in perenne difficoltà iniziano chi domani e nelle prossime settimane, e si diversificano sempre con limitazioni di fatto , visto che ad oggi possono dare le sola presenza figurativa. Gare d’appalto date in ritardo a causa della Finanziaria e a causa della chiusura dell’ARS per le amministrative di Palermo, che hanno portato calunnie ad un mondo perennemente in disordine e mal gestito. Non uscendo da questa spesa corrente annuale, i problemi del comparto di ripercuotono ogni anno con una normalità “allarmante”, quindi puntuale di questi periodi.
Il 15 Giugno rimane una data di forma quindi, ove a carattere nazionale è ufficialità di inizio campagna antincendio, ma da quest’anno possiamo dire che in Sicilia si è prorogata in base ai problemi di qualcuno che, non vuole sistemare la baracca e ove i problemi si moltiplicano e si amplificano, con mancanza di fondi solo per le tasche degli operai sia di Azienda che di Territorio Ambiente, non certamente per coloro che siedono nelle belle e comode poltrone !

CONDIVIDI