CecalSrl

Si correrà il 17 agosto alle 21.00, lungo le strade di Sant’Ambrogio, frazione di Cefalù, la quattordicesima edizione del Giro podistico internazionale di Sant’Ambrogio. La manifestazione, organizzata dall’Ascd Ambrosiana, sarà animata dalla sfida tra il ruandese Pontien Ntawuyirushintege e il keniano Sammy Kipngetich. A corollario della gara si svolgerà la staffetta della legalità.

Manca ormai poco più di una settimana prima di poter godere della sfida che animerà il Giro podistico internazionale di Sant’Ambrogio, giunto quest’anno alla sua quattordicesima edizione. La gara, tornata alle luci della ribalta, dopo una pausa interlocutoria, lo scorso anno con la vittoria del ruandese Felicien Muhitira, è organizzata dall’Ascd Ambrosiana e si disputerà in notturna, con partenza, alle 21.00, dalla piazza della Madonna della salute di Sant’Ambrogio, il 17 agosto.
Diversi i nomi di spicco dell’edizione numero quattordici, pronti a darsi battaglia lungo i dieci chilometri del tracciato che attribuiranno il Trofeo Nino Incaprera. Su tutti reciteranno il ruolo di favoriti il ruandese Pontien Ntawuyirushintege, vincitore della maratonina di Roma e il keniano Sammy Kipngetich primo al trofeo Cinquini. A contrastare il ruandese ci saranno i marocchini Mohamed Idrissi e marocchino Bibi Hamad, terzo lo scorso anno. I colori italiani saranno difesi dal mezzofondista olimpionico Yuri Floriani.
Tra le donne, che si misureranno sulla distanza dei cinque chilometri, nel Trofeo Rita Adria, saranno presenti le migliori atlete dell’isola e non è da escludere qualche sorpresa dell’ultima ora. La manifestazione è dotata di un montepremi di duemila euro.
Ad entusiasmare il pubblico ci sarà anche la staffetta della legalità, intitolata a Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, che vedrà le rappresentative dei paesi delle Madonie sfidarsi su quattro giri di percorso.

CONDIVIDI