CecalSrl

E il periodico “Oltreoceano” diventa punto di riferimento e di collegamento di quanti si riconoscono in questa nuova prospettiva politica

Pronto a partire un grande movimento che coinvolga e veda protagoniste masse di persone, particolarmente nel mondo giovanile, nelle scuole, nelle case, nelle strade e nell’Associazionismo

PALERMO – Con le riflessioni di Luciano Luciani, all’indomani dell’Assemblea nazionale in cui è stata formalizzata la scissione del Pd, riportate dalla stampa nazionale ed estera nel febbraio 2017 e a pagina 3 del numero III/2017 del periodico “Oltreoceano”, www.oltreoceano.org, con le quali sottolineava: «Socialisti, socialdemocratici, laici hanno vissuto le difficoltà di un inganno a loro danno e quelle di un compromesso tra due componenti, postdemocristiani e postcomunisti, che nella nuova realtà del Partito si sono confrontate, si sono combattute con metodi spesso non democratici, da ultimo talvolta da saltafossi e mercato delle vacche», il presidente dell’Istituto Italiano Fernando Santi aveva annunciato la sua adesione alla Associazione “Democratici Socialisti” guidata dal presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi.

Nell’editoriale del numero III/2015 di Oltreoceano dal titolo “Ultima chiamata per il PD di Matteo Renzi”, Luciani aveva già anticipato quello che sarebbe accaduto: “Se, preso dalle questioni di Governo, Matteo Renzi non assolverà a tale importante e significativo ruolo, decisivo per le sorti anche ideali e morali dei cittadini italiani, oltre al degrado del Paese, si determinerà presto quella frattura nel PD, non auspicabile da chi scrive, cofondatore de L’Ulivo in Sicilia, il quale, come tanti iscritti e simpatizzanti, molti dei quali si sono disaffezionati dal PD, sarebbe certamente lieto che nel PD ne fossero praticati i valori fondanti”.

Nel febbraio 2017, nel dichiarare l’allontanamento dal PD, annunciava: «In questa delicata fase che attraversa il Paese e l’Europa occorre promuovere un grande movimento, che coinvolga soprattutto masse giovanili, nelle scuole, nelle case, nelle strade, nell’associazionismo, affinché possano riappropriarsi del ruolo che ad essi spetta, per pretendere ed ottenere che la società, quella di oggi e quella di domani, sia a misura di uomo, sia una società in cui tutti si riconoscano e possano rendersi  liberamente protagonisti, al di fuori delle logiche dei Partiti e della cosiddetta democrazia imperfetta che, attraverso il sommarsi di forze anche diverse, determina la guida del Paese».

Per dare voce all’iniziativa la Casa editrice Istituto Italiano Fernando Santi e il periodico “Oltreoceano” spedito in oltre 50 Paesi nel Mondo tramite Poste Italiane, nel numero III/2017 annuncia che sono a disposizione di quanti in Italia e all’estero vogliono rendersi protagonisti di questa nuova fase politica e si rendono punto di collegamento di quanti si riconoscono in una nuova prospettiva politica, nel quadro dei fermenti europei ed extraeuropei, per rilanciare l’idea di un socialismo moderno e realmente democratico che sappia coniugare ideali, valori, meriti e bisogni così come avvenuto negli USA con il Sen. Bernie Sanders. Infatti le sue dichiarazioni e i suoi scritti rilanciano la possibilità di realizzare una nuova società imperniata sui valori della socialità, della socialdemocrazia, dell’intervento pubblico in economia e della libera iniziativa privata nel quadro del ruolo sociale che deve assumere l’impresa.

Scarica Oltreoceano n. 3 anno 2017