CecalSrl

Gianluca Di Gioia torna a stare meglio. Oggi pomeriggio i medici hanno scollegato i macchinari per la respirazione. Ed il cantautore Gianluca Grignani manda un messaggio audio: “Non mollare”.
Gianluca ha ripreso la funzione respiratoria volontaria e non è più collegato ad alcun macchinario, per la ventilazione. Sono stabili dunque, le condizioni del turista italiano 34enne, originario di Caltavuturo, ma residente nel Varesotto, aggredito e avvelenato in Laos.
Ricoverato all’ospedale Udon Thani di Bangkok, Gianluca Di Gioia ha ascoltato il messaggio audio del suo cantante preferito, Gianluca Grignani . “Ciao Gianluca, sono colpito da quello che ti e’ successo e ti auguro di riprenderti al piu’ presto. Credo che ci siano energie intorno a te che ti vegliano. Non e’ un caso che hai il mio stesso nome… sento che ce la farai davvero, ti auguro tutto il meglio e appena ti alzi viene a trovarmi. Le energie che abbiamo dentro sono piu’ forti di quello che succede intorno, soprattutto quando si e’ persone ispirate da qualche cosa, come te e me. Sono sicuro che tornerai al massimo, ti abbraccio e ti aspetto“. Lunedì alle ore 14 le sue condizioni sono peggiorate dopo che in mattinata il fratello Salvatore aveva annunciato il risveglio dal coma. Dopo circa sei ore e’ subentrata una grave crisi respiratoria con la necessita’ di collegare Gianluca nuovamente a una macchina. Rilanciata la campagna di raccolta fondi: servono aiuti urgenti per poterlo curare.

CONDIVIDI