CecalSrl

Premesso che l’art. 6 comma 1 della L.R. n. 5/2014, prevede che i Comuni destinino almeno il 2% delle somme loro trasferite con forme di democrazia partecipata, utilizzando strumenti che coinvolgano la cittadinanza per la scelta di azioni di interesse comune, così scrive il Sindaco di Pollina Magda Culotta.
Rilevato – aggiunge – che per il Comune di Pollina l’assegnazione di parte corrente era di € 610.848,59 di cui il 73,81% da imputare all’esercizio 2016 ed il 26,19% da imputare all’esercizio 2017 e, di conseguenza, il 2% ammonta ad € 12.216,97 complessivamente;
Rilevato inoltre che la Giunta Comunale, con apposita delibera, ha stabilito la validità del predetto budget anche per il 2017 e ritenuto di dover coinvolgere la cittadinanza nella scelta dell’azione da intraprendere consentendo a cittadini e associazioni di avanzare
suggerimenti e proposte per la realizzazione di interventi e servizi di interesse comune, in ottemperanza a quanto disposto dalla
normativa.
Si invitano – dice il Sindaco – Cittadini e Associazioni operanti sul territorio, a presentare le loro proposte firmate utilizzando l’apposito modello entro e non oltre il 17 novembre 2017 direttamente al protocollo del Comune di Pollina o a mezzo pec all’indirizzo
[email protected]
Ogni soggetto – si spiega – può inviare una sola scheda di partecipazione scegliendo una sola area tematica:
a) ambiente e territorio,
b) sviluppo economico,
c) politiche giovanili,
d) attività sociali, scolastiche ed educative,.
e) attività culturali e turismo,
j) attività sportive e ricreative.

CONDIVIDI