CecalSrl

Condivido pienamente il comunicato del Forum delle Associazioni Familiari di Sicilia, a firma di Francesco Bianchini Dario Micalizio. Con un’attenzione minima si potrebbe sanare un’ingiustizia palese, fino ad oggi perpetrata. Lo scrive Diego Torre, delegato del Forum Vita Famiglia Educazione, organizzatore dell’annuale marcia per la famiglia e per la vita di Palermo.
Il documento del Forum indirizzato al Presidente della Regione Musumeci, al Vicepresidente
Armao ed all’Assessore Falcone:
Apprendiamo con piacere (www.sudpress.it) che la Regione ha deciso di prendersi una pausa di riflessione in ordine al rinnovo, per altri 10 anni, del contratto miliardario con Trenitalia S.p.A.
Invero, il rinnovo va ponderato attentamente e non soltanto per le giuste osservazioni mosse dai pendolari.
Difatti, mancano le agevolazioni “con particolare riguardo alle famiglie numerose”, che sono
quelle “con 3 figli o più” (pag.8 del Piano nazionale per la famiglia, approvato il 7 giugno 2012 dal Consiglio dei Ministri), da promuovere ex art.3 L.R. n.50/2012 e, soprattutto, in ossequio all’art.31 della Costituzione.
Trenitalia, pur essendo partecipata dal Ministero dell’Economia, agevola (in misura insufficiente e con complesse modalità di accesso) soltanto le famiglie con non più di 3 figli e soltanto con l’offerta “Famiglia 20%” (trenitalia.com).
Pertanto, il Forum delle Associazioni Familiari della Sicilia, nel condividere le altre perplessità già emerse, chiede la rinegoziazione delle tariffe (di abbonamento e non) per i componenti, residenti in Sicilia, delle famiglie “con 3 figli o più”, a condizioni vantaggiose, di … “particolare riguardo”.