CecalSrl

PALERMO: LA POLIZIA DI STATO SANZIONA IL TITOLARE DI UN PUB CHE SI ERA “APPROPRIATO” DI UNA PIAZZA PALERMITANA, OCCUPANDOLA CON SEDIE E TAVOLINI

Un articolato servizio di accertamenti amministrativi si è svolto, negli scorsi giorni, nella zona del centro storico cittadino, uno dei tanti luoghi presi d’assalto dalla movida palermitana.
In tal modo è stato dato corso alle lamentele di numerosi residenti che avevano eccepito il nocumento prodotto dalla presenza di giovani attirati, fino a tarda ora, dall’attività di un pub in zona limitrofa alla via Maqueda.
L’attività è stata condotta dalla Polizia di Stato, segnatamente dai poliziotti della sezione “Amministrativa” del Commisariato di P.S. “Oreto-stazione”, insieme alla Polizia Municipale ed a personale dell’ASP..
Come spesso accade in questi casi, le irregolarità registrate dai poliizotti si muovono sul pericoloso crinale determinato da illeciti amministrativi e penali insieme.
La situazione più allarmante è stata registrata proprio nella zona segnalata in un esposto giunto alla Polizia di Stato, alle spalle della via Maqueda dove il titolare di un pub si era letteralmente appropriato di una ampia porzione di piazza, presidiata con tavolini e sedie.
Quasi 6.000,00 euro il totale delle sanzioni comminate per le seguenti irregolarità:
Occupazione abusiva del suolo pubblico per circa 200 mq. in violazione all’art. 20 c.d.s., sanzione amministrativa €. 169,00, segnalazione aii’A.G. ai sensi degli artt. 633 e 639 bis. C.P.;
Mancanza della certificazione di conformita dell’impianto elettrico in violazione dell’art.15 del Regolamento Comunale, sanzione amministrativa €. 208,00;
Difformità al DEHORS in violazione dell’art. 12 del Regolamento Comunale, sanzione amministrativa €. 208,00;
lnstallazione abusiva di nr. 2 tende solari, in violazione dell’art. 2 del Regolamento Comunale TOSAP, sanzione amministrativa per un totale di €. 100,00;
Affissione abusiva esterna di insegna pubblicitaria (vetrofania), in violazione dell’art. 7 del Regolamento Comunale, sanzione amministrativa €. 412,00;
Mancata comunicazione di somministrazione all’esterno, in violazione dell’art.6 co. 3 D.Lgs 193/97, sanzione amministrativa €. 1000,00;
Carenze igienico sanitarie e strutturali, in violazioni all’art. 6 co.5 D.Lgs 193/97, sanzione amministrativa €. 1000,00;
Mancanza del manuale HACCP di autocontrollo e delle schede operative, in violazione dell’art. 6 co. 6 D.Lgs 193/97, sanzione amministrativa €. 2000,00;
Mancanza di apparecchio di rilevazione del tasso alcolemico (etilometro) in violazione dell’art. 6 co. 2 quater, sanzione amministrativa €. 400,00;
Mancanza delle tabelle alcomemiche in violazione dell’art. 6 co. 2 quater, sanzione amministrativa €. 400,00.
Al termine del controllo è stato imposto il ripristino dei luoghi con la rimozione di quanto abusivamente apposto.