CecalSrl

Al Presidente della Regione, all’Assessore regionale per la famiglia e le politiche sociali.

Premesso che

Ad Isnello sono presenti due centri straordinari di accoglienza, uno chiamato “Baita del Faggio” con circa 57 ospiti, ed un secondo a Piano Torre con una sessantina di richiedenti asilo. Si apprende dagli organi di stampa (http://palermo.meridionews.it/articolo/61913) che nella notte del 4 gennaio 2018 ad Isnello (PA) a seguido di provvedimento della prefettura che i carabinieri hanno consegnato nella notte agli ospiti del centro. Dopo oltre un anno di attesa, a cinque di essi è stato riconosciuto lo status umanitario di rifugiato. Avrebbero dunque dovuto transitare in uno Sprar. E invece gli è stato detto di andare via senza indicare dove, di fatto intimando ai 5 richiedenti asilo di abbandonare la struttura.

Considerato che

Di fatto, l’episodio del 4 gennaio non ha fatto altro che acuire tensioni che già covavano da tempo, in quando, sempre da organi di stampa, si apprende che nei su indicati centri straordinari di accoglienza mancano i riscaldamenti, le coperte e con l’acqua calda è disponibile solo per poche ore la mattina. Al momento, fortunatamente si è registrata solo una pacifica manifestazione dei richiedenti asilo innanzi il Comune di Isnello.

Per sapere se

Siano a conoscenza dei fatti esposti in narrativa e quali iniziative si intendano porre in essere, per quanto di competenza e nelle opportune sedi, al fine di scongiurare che si ripetano situazioni che possano mettere a repentaglio l’incolumità dei cittadini extra-comunitari richiedenti asilo e dei cittadini italiani costretti a “subire” la presenza nei propri territori di realtà completamente illogiche come i centri straordinari di accoglienza, il più delle volte sprovvisti dei più elementari presidi di civiltà ed ospitalità.

Deputato e Questore dell’Assemblea Regionale

Portavoce del M5S Sicilia

On. Salvatore Siragusa