CecalSrl

Niente più strafalcioni con Ludwig
È interamente “made in Sicily”, “Ludwig” il moderno traduttore capace di “sfornare” in un batter d’occhio un testo in inglese corretto. Niente più strafalcioni, dunque, nella stesura di contenuti a cui si tiene come ad esempio, documenti ufficiali, e-mail di lavoro o testi scientifici.

Il giovane team siciliano di Ludwig
Sono tutti giovani siciliani gli “inventori” di questo nuovo modo di approcciarsi, tramite internet, ad una lingua internazionale. I ragazzi di questa sorta di neo “via Panisperna” tutta isolana sono: Antonio Rotolo, Roberta Pellegrino, Federico Papa, Francesco Giacalone, Antonino Randazzo, Francesco Aronica e Salvatore Monello. Tutti fanno parte del team che ha lavorato dietro l’ambizioso progetto di Ludwig.

L’idea alla base di Ludwig
Sull’idea di Rotolo hanno costruito la struttura che permette a quello che poi è, in effetti, un motore di ricerca, di tradurre e correggere automaticamente le frasi.

Certo il sistema non è quello che promette di diventare poliglotta stando a letto ed indossando, magari, le cuffiette mentre si dorme, ma potrebbe, ugualmente, rivoluzionare il modo con cui approcciarsi ad una lingua ormai diventata fondamentale per i rapporti, soprattutto, lavorativi.

Ludwig è destinato a superare Google Translate
Il nuovo sistema è destinato, dunque, a superare Google Translate, che spesso fa venir fuori frasi sconnesse e senza senso che non lo rendono esattamente lo strumento più affidabile per avere a disposizione un testo plausibile.

Ludwig ti permette di verificare, invece, se la tua traduzione è esatta, perché prende come riferimento alcune delle fonti più importanti della lingua straniera. È quindi, come già sottolineato, un vero e proprio motore di ricerca, basato su un algoritmo denominato “Sentence Rank”.

Questo nuovo sistema sarà, dunque, a disposizione del mondo del lavoro globalizzato che ha necessità di precisione anche nel modo di comunicare.

Fonte Partita Iva.it