CecalSrl

Con decreto numero 70 del 5 febbraio 2018, il presidente dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare di Sicilia Occidentale, Dott. Pasqualino Monti, ha approvato il progetto esecutivo relativo ai lavori di realizzazione nel porto di Termini Imerese delle infrastrutture ed impianti necessari all’attuazione del Port Facility Security Plan delle aree di competenza dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare di Sicilia Occidentale. 

Così come deliberato nel corso del Comitato Provinciale Ordine e Sicurezza Pubblica convocato da S.E. il Prefetto di Palermo, lo scorso 22 novembre, in merito alle misure di sicurezza da approntare nell’area portuale di Termini Imerese, problematica, tra l’altro, richiamata, nei mesi scorsi, dal sindaco Francesco Giunta, sono stati stanziati oltre 4.000.000,00 di euro che consentiranno, alla struttura portuale Termitana un salto di qualità in termini di sicurezza e di servizi ai sempre più numerosi passeggeri.

Il presidente Monti, nel corso del sopralluogo effettuato nel mese di luglio 2017, all’indomani del suo insediamento, ha mostrato grande sensibilità rispetto alle problematiche registrate in questi anni dalla Città ed alle sofferenze occupazionali consequenziali. La grande sensibilità si è trasformata in realtà con investimenti che si attendevano da tempo.

La struttura portuale si doterà di nuove barriere anti sfondamento, impianti di video sorveglianza e nuova illuminazione.

Al riguardo il sindaco Francesco Giunta ha dichiarato:  “Non possiamo che essere soddisfatti per la buona notizia. Le rassicurazioni del Presidente Monti si stanno trasformando in realtà. Il nostro porto ha assunto una posizione sempre più strategica nell’ambito del quadro complessivo della rete dei trasporti nel mediterraneo, proprio per questo necessita di tutti gli interventi di messa in sicurezza che auspichiamo siano definiti entro la prossima stagione estiva”.