CecalSrl

Dopo il breve mandato di Giuseppe Carapezza si è insediato il nuovo commissario straordinario del Parco delle Madonie, Salvatore Caltagirone, 57 anni, Capo della Segreteria Particolare dell’Assessore Regionale al Territorio ed Ambiente dell’ on. Toto Cordaro.Prende il posto di Giuseppe Carapezza,nominato lo scorso anno e che aveva accettato l’incarico con entusiasmo essendo lui un amante e conoscitore della montagna,nonché petralese doc. La nomina di un nuovo commissario si è resa necessaria poiché l’ex Assessore Croce negli ultimi giorni di assessore al Territorio ed Ambiente, aveva attivato il provvedimento di revoca dell’ex commissario per carenza dei requisiti di nomina. Salvatore Caltagirone resterà in carica fino alla nomina del nuovo Presidente del Parco.
Il nuovo commissario, in una missiva inviata ai 15 Sindaci del Parco delle Madonie, componenti dell’Assemblea del Parco, ha dichiarato che intende svolgere il suo ruolo in piena sintonia con gli stessi e con tutte le realtà economiche e sociali presenti nel territorio. Ha rinadito inoltre che dedicherà tutto il tempo necessario per rilanciare il ruolo e le attività del parco , pur essendo consapevole delle insufficienti risorse di cui lo stesso attualmente dispone. Presto convocherà il Consiglio del Parco per iniziare il lavoro collegiale di individuazione delle attività che si possono portare avanti già da subito e stabilire le priorità che dovranno essere previste nel Bilancio dell’Ente.
Al momento dell’insediamento il commissario ha aggiunto che – “Assumo con grande interesse e piacere questo incarico. E’ mia intenzione instaurare un rapporto di collaborazione con tutti i soggetti legittimati. Intendo attivare un continuo confronto con il Territorio e farmi portavoce verso l’Assessore al Territorio ed Ambiente Toto Cordaro e l’Assessore al Bilancio Gaetano Armao al fine di tenerli costantemente informati sulle necessità del Parco e sulla eventuale destinazione di maggiori risorse a favore dell’Ente. Porgo un riverente saluto agli organi istituzionali e ai cittadini di tutto il comprensorio