CecalSrl

La tenacia di un comune, perno fondamentale della nostra via più importante; la passione per la propria terra di assessori e amministrazione; la nostra voglia di seguire la storia senza modificarne il contenuto.
Siamo felici di festeggiare l’ingresso nella rete dei comuni Francigeni di Sicilia di *Petralia Sottana*.
Il primo nucleo strappato ai precedenti possessori musulmani da Ruggero il Normanno, il nucleo più antico dal quale poi si staccò la fortificazione di Petralia Soprana.
Un tempo chiamate solo “le Petralie”, oggi sono un incantevole binomio che impreziosisce il cammino della via “Palermo Messina per le montagne” che amiamo chiamare Via Francigena per le Montagne proprio in virtù delle testimonianze storiche che certificano il passaggio di questa importante via altomedievale dal centro madonita.
Con la neve e con il sole è uno spettacolo arrivarci da Polizzi, lungo la tappa 7. Anche La Via dei Frati : Camminare con il Cuore in Sicilia cammina da quelle parti e ne siamo proprio contenti.
La chiesa Madre col suo portale gotico-catalano, la SS.Trinità col suo convento, i vicini ponti di S.Brancato e il ponte di pietra che collegavano le pendici madonite alle vie trasversali verso la costa e l’abbazia di San Michele Arcangelo costituita per volere reale nel XI sec., luogo di accoglienza e preghiera per i viandanti e i cavalieri diretti verso Palermo e Messina sono altri motivi in più per visitarla.
Ci servono occhi nuovi per leggere lo sviluppo dei cammini, ci servono mani e cuore per spianare invidie e dissidi, dovrebbero scomparire al sole, come la neve.
Oggi siamo felici di annunciarvi questo traguardo, raggiunto da un lavoro di squadra con l’assessore Lucia Macaluso.
Un grosso grazie a Ciclabili Siciliane – Sicily Cycling per aver spianato la strada, con i loro cuori e le loro bici.
#petraliasottana #cfs #protocollipesanti #vfmontagne #ciclabilisiciliane#storia #archeologia #cammini #turismo #valore #Sicilia #camminidelsud