CecalSrl

Il personale del Corpo Forestale della Regione Siciliana del Distaccamento di Piana degli Albanesi, oggi, 3 marzo, ha posto in sequestro una struttura ricettiva alberghiera denominata “B&B Oasi Club” in località Catena agro di Misilmeri. Lo comunica il Responsabile del Centro Operativo Provinciale Comm, Sup. Antonino Rocco.
Nei giorni scorsi, dopo aver ricevuto diverse segnalazioni anonime per abusi edilizi e attività alberghiera priva di qualsiasi autorizzazione, il personale del Distaccamento ha dapprima effettuato un sopralluogo con i tecnici del Comune di Misilmeri e non avendo riscontrato le necessarie autorizzazioni.
Inoltre – dice il Responsabile – da ulteriori controlli, risultava che la struttura già operava nel campo turistico ricettivo in quanto risultava pubblicizzata e recensita dai soggetti che vi avevano soggiornato.
Per tutto ciò, oggi sono stati denunciati alla Autorità Giudiziaria il proprietario M.A. di anni 28 e il committente dei lavori M.L. di anni 60, rispettivamente padre e figlio, per violazione agli Art 86 T.U.L.P.S. esercizio di attività alberghiera senza licenza del questore e Art 109 T.U.L.P.S. omessa comunicazione delle persone alloggiate.
Inoltre, gli stessi – conclude – sono stati denunciati per abuso edilizio, violazione al D.P.R.380/2001 (testo unico in materia urbanistica) in quanto avevano edificato, in assenza di titolo abilitativo, circa 650 mq di fabbricato funzionale alla struttura alberghiera e per aver realizzato, annessa alla suddetta struttura, una piscina in cemento armato delle dimensioni di 460 mq più solarium, bagni e docce, per una superficie complessiva di mq 750 mq.