CecalSrl

Il gruppo consiliare Cefalù Terzo Millennio avendo riscontrato diverse criticità nell’operato dell’Amministrazione Comunale, ha presentato, nella seduta del Consiglio Comunale del 12 marzo c.a., otto interrogazioni per richiedere al Sindaco ed alla Giunta Comunale notizie, informazioni, delucidazioni e spiegazioni su diversi aspetti della vita amministrativa della Città.

Diverse le tematiche affrontate, tra queste anche la gestione dell’Opera Pia Genchi Collotti, la sdemanializzazione della trazzera Mulini e la MANCATA partecipazione del Comune di Cefalù ai bandi pubblici per l’ottenimento di finanziamenti per il potenziamento qualitativo/infrastrutturale della nostra Città.

L’attenzione dei Consiglieri di minoranza è stata attratta anche dai soliti fenomeni di “finanza creativa” quale l’acquisto di un impianto di videosorveglianza ad energia solare per l’isola ecologica, non esistente, di C.da Mazzaforno.

Ma, sicuramente, priorità del gruppo è la tutela della qualità della vita dei cefaludesi e degli ospiti della Città ed è per questo che si è ritenuto necessario affrontare con forza i seguenti argomenti:

ZTL centro storico. Ci si è soffermati sulle criticità e incongruenze nella gestione dei pass e sulla assoluta mancanza di servizi ausiliari a supporto della cittadinanza tra cui parcheggi, segnaletica e navetta. Quest’ultima addirittura acquistata con fondi pubblici, giace inutilizzata nei locali comunali;

Dismissione dell’impianto di carburante di piazza Diaz. Si è riscontrato che un intervento di tale natura in un punto nevralgico del tessuto viario cittadino sembra sia stato svolto senza alcuna AUTORIZZAZIONE e senza la verifica costante da parte degli uffici preposti. Il Gruppo Cefalù Terzo Millennio pone all’attenzione del Consiglio come sia possibile che un’amministrazione così attenta non si sia resa conto che il pavimento del marciapiede non era stato ripristinato a regola d’arte e inoltre, chiede delucidazioni circa le azioni di bonifica dell’area in questione;

Cavi elettrici, in tensione, pensili nella zona della Giudecca. Ascoltando i cittadini ci sono pervenute varie segnalazioni su dei cavi elettrici pensili non adeguatamente posizionati, ma appesi ad alberi o addirittura poggiati al suolo;

Salvaguardia del bene più grande di ogni comunità: i bambini. Il Gruppo Cefalù Terzo Millennio ha deciso di destinare i gettoni di presenza, ai quali ha rinunciato in sede di insediamento del Consiglio Comunale, per l’acquisto di arredi scolastici visto lo stato di vetustà di quelli attualmente in uso. Infatti, sembra evidente, che l’Amministrazione comunale, malgrado le continue sollecitazioni sull’argomento e le sue continue promesse, non consideri priorità assoluta ed improcrastinabile garantire l’incolumità degli studenti. Il Sindaco, infatti, ipotizzava l’acquisto di arredi scolastici, a partire dal 2018, peccato che ad oggi nulla è stato fatto pur avendo avuto certezza, per le vie brevi, che vi sono fondi della cassa comunale già disponibili all’uopo.

Tavolo tecnico consultivo con le Scuole. Dopo una precedente richiesta di istituzione di un tavolo tecnico per favorire il dialogo tra Istituzioni scolastiche ed Enti pubblici inviata all’Assessore alla pubblica Istruzione cui ha fatto seguito il diniego da parte dello stesso, si è ritenuto necessario richiedere in sede consiliare una dettagliata relazione sulle azioni intraprese con gli Istituti scolastici, ribadendo la neccessità di tale tavolo tecnico.

I Consiglieri Comunali
Capogruppo: Fabrizio Piscitello. Componenti: Jessica Barranco, Carmelo Greco, Valeria Piazza, Rosangela Vinci