CecalSrl

Un gemellaggio gastronomico e culturale fra due ristoranti madoniti alla scoperta di storie e leggende legate ai due Castelli della Contea dei Ventimiglia.
Venerdì 23 marzo 2018 alle 20 al ristorante Yerax di Geraci Siculo (via dei Greci, 16) in programma una singolare cena-raccontata, elaborata a 4 mani a cura degli chef Piero Ciappa dello Yerax di Geraci Siculo e Sandro Cicero del Palazzaccio di Castelbuono, con un menù ad hoc alla scoperta di sapori antichi cucinati in chiave moderna, accompagnata dai suggestivi racconti di misteri e curiosità che avvolgono la storia e la vita di corte delle due fortezze medievali di Geraci Siculo e Castelbuono, entrambe volute dal principe Francesco I di Ventimiglia.

Un viaggio gastronomico e insieme un racconto di storie che legano per origini e similitudini fra loro i Castelli della Contea, un percorso al palato e agli occhi fra gli ingredienti e i prodotti Km 0 del territorio madonita mescolati ad arte alla scoperta, anzi meglio alla riscoperta di sapori e prodotti antichi rivisitati dagli chef Piero Ciappa e Sandro Cicero, accompagnato da storie e racconti suggestive sui castelli madoniti, che da sempre conservano un alone di mistero e fascino.

La manna di Castelbuono, le foglie selvatiche di Sinapi, ricche di vitamine e minerali che crescono spontaneamente nel territorio geracese e la ricotta locale, il pane di Tumminia di Geraci e ancora il manzo dei pascoli madoniti e il cavolo nero dell’orto biologico. Sono alcuni dei prodotti di alta qualità tipici del territorio che saranno lavorati al piatto per offrire al degustatore un viaggio di gusto fra l’eccellenza dei prodotti locali e la cucina gourmet. Gli ospiti saranno accolti nella cornice del ristorante Yerax dal maître di sala Giuseppe Migliazzo. Ad aprire la cena il piatto entrée che lo chef Ciappa dello Yerax ha dedicato a ‘A Palermo mangiare è cultura’, l’iniziativa promossa da Cronachedigusto per ‘Palermo capitale della cultura 2018’. A seguire antipasto a base di carpaccio di manzo madonita con tapenade di mandorle, manna e ristretto di amaretto, un crunch di pane di Tumminia con nuvola di ricotta su specchio di clorofilla di Sinapi e croccante di maialino, i ravioli al ripieno di coniglio con la sua glassa e le erbe di sottobosco geracese, il capretto della festa, e dulcis in fundo i dessert degli chef e le bollicine. Il tutto bagnato dai vini offerti dalla cantina Abbazia di Santa Anastasia di Castelbuono.
Info e prenotazioni tel 0921 643048 – 339 8815530 – [email protected]
Info: www.yerax.it