CecalSrl

In un documento diffuso dal Meetup Cinque Stelle di Cefalù, il Movimento scrive che intende scuotere l’Amministrazione e la cittadinanza su quella che è la perenne emergenza traffico in cui versa la città di Cefalù.
Il primo weekend del mese di Aprile, ha fatto esplodere il problema traffico a Cefalù. Questo primo appuntamento dell’anno ha mostrato a visitatori e residenti l’annoso problema riguardante la viabilità in entrata ed in uscita dal centro abitato, nonché la gravissima insufficienza dei parcheggi in una Città che ogni anno è sempre più ambita a livello turistico.
Alla luce dei prossimi eventi di richiamo religioso, enogastronomico o più semplicemente festivi, per non parlare del flusso turistico con l’avvento della stagione estiva, la città dovrà rivivere il forte disagio della paralisi causata dagli ingorghi mentre gli automobilisti dovranno passare diverse ore in autovettura per percorrere pochi chilometri o pochi metri, riducendo la qualità della vita in generale, aggiungendo dosi di smog inaccettabili.
Come è noto a tutti la Città di Cefalù ha solo due vie di accesso, quella lato Palermo dalla quale arriva la maggior quantità di traffico anche per la presenza dell’indicazione di uscita autostradale “Cefalù”, e quella lato Messina, traffico che non può essere assorbito dalla Città per la mancanza di parcheggi adeguati ad ospitare l’enorme numero di autovetture ed autobus turistici diretti nel centro abitato.
Come intende l’Amministrazione Comunale affrontare quella che oggi è una reale emergenza? Perché non ha ancora risposto alla nostra proposta che prevede lo spostamento della futura stazione ferroviaria all’ Ogliastrillo?
La nostra proposta è contenuta nella raccolta delle firme per l’indizione del Referendum consultivo, depositata il 13 Giugno del 2016, la cui richiesta da quasi due anni rimane inevasa anche in virtù delle continue nomine e dimissioni dei garanti.
Oltre 1500 Cittadini hanno firmato la proposta di Referendum riguardante la possibilità di realizzare la stazione in contrada Ogliastrillo.
Questa scelta – conclude il Meetup Cinque Stelle Cefalù – consentirebbe la realizzazione di una vera stazione e non di una fermata, con annesse ampie aeree parcheggio e navette che diventerebbero uno snodo importante per la viabilità cittadina, risolvendo buona parte dei disagi dovuti al traffico ed i problemi che nascerebbero durante i lavori della fermata sotto il quartiere dello Spinito.
Precisiamo, in particolare alla cittadinanza, che fintanto che l’Amministrazione comunale non approverà un nuovo PRG, individuando le aree parcheggio, la situazione rimarrà invariata.