CecalSrl

Una delegazione di operai dell’indotto Blutec (ex Fiat), accompagnati dal Sindaco Francesco Giunta, hanno incontrato a Palazzo D’Orleans, il Presidente della Regione Siciliana On.le Nello Musumeci.
Dopo l’occupazione della sede storica del comune da parte degli operai dell’indotto che lamentano la scarsa attenzione per le loro problematiche ed in particolare per circa venti di loro che, per un solo giorno (sono, infatti, stati licenziati il 31 dicembre 2016, a differenza della maggior parte dei loro colleghi che hanno ricevuto la lettera di licenziamento il 1 gennaio 2017), sono rimasti fuori dagli ammortizzatori sociali che avrebbero dovuti accompagnarli fino al 31 dicembre 2019. 
La drammatica problematica che vede coinvolto questi giovani operai era venuta alla ribalta già qualche mese fa, quando, accompagnati dal Sindaco Giunta e dai rappresentanti sindacali (Mastrosimone e Comella) si erano recati presso l’Assessorato Regionale alla Famiglia e al Lavoro ove, al termine del tavolo tecnico al quale ha partecipato la responsabile del dipartimento regionale al lavoro, Dott.ssa Garoffolo, non si era potuta individuare una soluzione alla grave situazione lavorativa che vede coinvolti, oltre ai circa venti operai dell’indotto termitano anche circa trenta unità dell’area di crisi complessa di Gela.
Nelle settimane scorse, grazie anche al coinvolgimento dei Rappresentanti Sindacali Regionali è stato organizzato un tavolo tra Regione Siciliana e Inps al fine di verificare l’individuazione di soluzioni che potessero far ricomprendere negli ammortizzatori sociali questi operai (tra l’altro, i più giovani) esclusi da qualsiasi sostegno economico. Anche in quell’occasione si registrò un nulla di fatto.
Oggi, grazie all’intervento del Sindaco di Termini Imerese, Francesco Giunta gli operai hanno potuto incontrare il Presidente della Regione al fine di poter rappresentare lo stato di disagio che giornalmente vivono.
Al termine dell’incontro, durato circa trenta minuti, il Sindaco Francesco Giunta ha dichiarato: “non possiamo che essere grati al Presidente Musumeci che ha mostrato, anche in questa occasione, grandissima sensibilità nei confronti degli operai, che ha ascoltato con attenzione ed interesse. A distanza di una sola settimana dalla visita presso lo stabilimento industriale Blutec, il Presidente ha  rinnovato l’impegno personale e del Governo regionale affinché la lunga e complicata vertenza possa giungere a buon fine. Ha, tra l’altro, incaricato i propri uffici al fine di meglio comprendere per quali motivazioni dipendenti della stessa azienda possano aver ricevuto un trattamento così diverso tra loro. Attendiamo gli esiti degli approfondimenti disposti dal Presidente, con moderato ottimismo”.