CecalSrl

Gli agenti del Nucleo Operativo Provinciale di Palermo del Corpo Forestale della Regione Siciliana hanno svolto una vasta operazione antibracconaggio nelle montagne che circondano Palermo, dove risuonavano i richiami acustici utilizzati durante la notte da cacciatori di frodo per attirare centinaia di inermi quaglie, che in questo periodo compiono il passo migratorio nel nostro territorio, risalendo dall’Africa verso l’Europa.
Gli Agenti del NOP hanno rinvenuto tre potenti richiami acustici accuratamente occultati tra la vegetazione arbustiva e le rocce su rispettivi pianori protesi verso il mare nelle località: Vallefico del comune di Altofonte (PA), Grotta Molara sopra la borgata di Cruillas e Luoghicelli sopra la borgata di Tommaso Natale del comune di Palermo.
L’attività svolta questa notte è compresa in un più ampio piano finalizzato alla repressione dei reati ambientali predisposto dall’Ispettorato Ripartimentale delle Foreste in tutta la provincia di Palermo, secondo gli obbiettivi prefissati dal Comando Corpo Forestale della Regione Siciliana.