CecalSrl

A Cefalù, sabato 28 aprile 2018, un pubblico molto numeroso ha seguito con commozione e suggestione la VIII edizione della “Passione di Cristo”, Sacra Rappresentazione dedicata a Domenico Portera, progetto ideato ed organizzato dal Centro di Cultura Polis Kephaloidion con la direzione artistica di Marco Falletta.
Anche quest’anno la splendida Piazza Duomo di Cefalù ha fornito un ottimo scenario e ai piedi della Maestosa Basilica Cattedrale, circa 150 figuranti in costume d’epoca, hanno rievocato gli ultimi momenti di vita di Gesù, fino ad arrivare al momento struggente della “crocifissione”, preceduta da una toccante e intensa “Via Crucis” e al mistero della “Risurrezione”, il tutto accompagnato dall’enfasi di brani musicali appositamente scelti per scandire e sottolineare ogni scena.
La VIII edizione ha visto delle novità per quanto riguarda l’interpretazione di alcuni personaggi. Particolarmente rilevante la figura struggente ed al contempo stesso commovente di Gesù, interpretato per la prima volta da Lucio Sauro.
L’attenzione al particolare e la cura dei dettagli hanno permesso di raccogliere la soddisfazione del folto pubblico presente che ha assistito, in un religioso silenzio, all’innalzamento della croce del Cristo e dei due ladroni e con ancor più trasporto il toccante momento della morte.
La Sacra Rappresentazione della “Passione di Cristo”, valorizzata per il suo alto significato religioso, storico e culturale ha riscosso un grande successo e per tale ragione è doveroso ringraziare gli organizzatori e tutti coloro che a vario titolo si sono adoperati per la riuscita dell’evento.
Le scenografie sono state realizzate da Antonio Valenziano, Domenico Ilardo, Ignazio Esposito, Tommaso Camilleri, Peppe Saja.
Gli abiti di scena sono stati realizzati da: Massimo Falletta, Erminia Brocato, Nunzia Forte, Maria Cavoli, Giusy Valenziano, Concetta Famularo, Gabriella Marsiglia, Santina Lupica.
Montaggio palchi e scenografie: Domenico Ilardo, Ignazio Esposito, Rosario Glorioso, Giuseppe Bianca, Marco Falletta, Antonio Valenziano, Massimo Falletta, Luca Valenziano, Vincenzo La Barbera, Massimo Portera, Marco Bianca, Totò Glorioso, Nino Fazio, Saro Barranco.
Per il supporto organizzativo: Gabriella Marsiglia, Rosalba Pepe, Erminia Brocato, Saro Fazio.
Le musiche sono state curate dal M° Andrea Cangelosi.
Si ringraziano le oltre 25 persone dello staff che a vario titolo hanno permesso la buona riuscita della manifestazione operando nell’ombra dietro le quinte.
Si ringraziano gli oltre 120 figuranti che hanno arricchito la manifestazione tra popolo e soldati.
Si ringraziano gli interpreti che hanno formato il cast attoriale:
Soldati Romani del Sepolcro – Vincenzo La Barbera e Vincenzo Cangelosi
Le pie donne – Cetty Fazio e Giovanna Mezzapelle
Cireneo – Giuseppe Saja
Narabot – Salvatore Garbo
Lucio – Cristian Glorioso
Centurione – Rosario Fazio
Claudia – Annamaria Esposito
Veronica – Maria Cassata
Giovanni – Pasquale Matassa
Giacomo – Rosario Glorioso
Pietro – Vincenzo Fesi
Giuda – Francesco Mortola
Barabba – Pasquale Maggio
I Ladroni – Salvatore Glorioso e Massimo Glorioso
Maria Maddalena – Daniela Tudisco
L’angelo – Laura Esposito
La tentazione – Luisa Glorioso
I Sacerdoti del Sinedrio – Salvatore Marsiglia, Franco Glorioso, Gesuele Moscato, Totò Bianca, Massimo Portera, Daniele Tumminello, Francesco Conti Mica, Luca Valenziano, Pino Filippone.
Ponzio Pilato – Massimo Falletta
Caifa – Edoardo Falletta
Maria – Cettina Caccamisi
Gesù interpretato da Lucio Sauro
Coordinatore tecnico organizzativo – Giuseppe Bianca
La Regia e la Direzione Artistica è stata curata da Marco Falletta
A conclusione della manifestazione sono intervenuti il Vescovo mons. Giuseppe Marciante ed il Sindaco Rosario Lapunzina.
Il discorso di quest’ultimo:
Eccellenza Reverendissima,
la sacra rappresentazione della Passione di Cristo, alla quale abbiamo appena assistito, giunta alla sua ottava edizione, non è soltanto un momento di teatro di alto livello ed esempio di rara bravura interpretativa, per il quale va un sincero applauso a tutti coloro che hanno concorso a realizzarlo: gli interpreti, il regista Marco Falletta, i tecnici, il Presidente Massimo Portera, e tutti i soci dell’associazione Polis Kephaloidion.
La portata culturale e spirituale di questa manifestazione non si esaurisce con la recitazione. La Passione di Cristo è un momento alto di grande spiritualità, intesa come ricerca dell’uomo di valori assoluti, di animo puro, di rapporti sinceri, di senso di autentica comunità .
E’ espressione evidente dell’impegno e del fondamentale contributo che l’associazionismo può dare alla crescita di Cefalù.
Come la morte fu vinta dalla Resurrezione, così il mettersi insieme per un fine nobile può sconfiggere l’individualismo e l’egoismo che sono i mali peggiori della nostra terra.
La rappresentazione di questa sera, come ogni attività realizzata con il lavoro e l’impegno di tanti, è forte esempio di collaborazione, di lavoro di squadra, di crescita collettiva.
In ogni contesto nel quale persone si radunano per realizzare qualcosa di buono per la città , viene sconfitto l’individualismo, viene cancellate la solitudine, viene eliminata l’indifferenza.
Nel porgere, a nome della Città, un sentito grazie all’associazione Polis Kephaloidion, nella persona del Presidente Massimo Portera e di tutti coloro che hanno contribuito all’ottima riuscita dell’evento, assicuro che l’Amministrazione, come ha fatto anche quest’anno, fornirà il proprio contributo attraverso il patrocinio oneroso, nei limiti delle risorse disponibili, alle manifestazioni che sono il frutto di un lavoro corale.
Mi sia consentito rivolgere un pensiero speciale e commosso alla venerata memoria del nostro concittadino Domenico Portera, fondatore dell’associazione Polis Kephaloidion, il quale con i suoi studi e il suo impegno sociale e politico tanto ha dato alla sua Cefalù che, per questo, non cesserà mai di essergli grata.
Un grazie di cuore a S.E. Mons. Marciante per aver consentito la realizzazione della manifestazione in questo luogo che è emblema alto e solenne non soltanto del sentimento religioso ma anche dei valori civili sui quali è fondata la nostra società.
Grazie di cuore a tutti.

Cetty Fazio (Polis Kephaloidion)