CecalSrl

Si sono arenate o addirittura archiviate, le “promesse” date dall’ASP di Palermo ai cittadini di Polizzi Generosa sulla fattibilità di riaprire l’ambulatorio del  consultorio Familiare nella struttura  dell’ex Ospedale del piccolo centro madonita.  Tanti i tentativi fatti dal comitato promotore, in vista anche da una petizione popolare dove sono state  raccolte migliaia di firme tra gli abitanti stessi a sostegno dell’iniziativa.

Dopo incontri alla Direzione Sanitaria di Petralia Sottana, e nonostante diverse e-mail di sollecito al Commissario dell’ASP Dott. Candela la situazione non è cambiata, quindi risposte negative e inoperose per una cittadinanza che chiede solo di ripristinare qualche servizio essenziale per la comunità ed evitare la perenne agonia degli spostamenti per effettuare delle visite , specialmente per le persone anziane e per non essere ancor di più martoriati da dei  servizi che sono al limite della sopportazione e sopportazione di tutto quello che gira attorno le problematiche  al mondo sanitario e del territorio delle Madonie.

Da qui, è stato presentata un’interpellanza all’Assessore alla Salute della Regione Siciliana presso l’ARS, dall’On. Claudio Fava, neo Presidente Regionale della commissione antimafia e anticorruzione.