CecalSrl

In occasione del ricordo della strage di Capaci, Venerdì 25 maggio 2018 alle ore 9.30 avrà luogo una visita aperta al pubblico al Feudo Verbumcaudo per permettere a chiunque fosse interessato di visitarela struttura, la cui confisca fu firmata dal Giudice Giovanni Falcone.

Il Feudo Verbumcaudo che era di proprietà di Michele Greco, il ‘papa’ di Cosa nostra, è composto da una azienda agricola e da un terreno di 150 ettari.

Oltre al Presidente dell’assemblea dei Sindaci Pino Lo Verde e da una delegazione di Sindaci soci del Consorzio, alla visita saranno presenti il Presidente di Confcooperative Sicilia,Gaetano Mancini, con il quale il consorzio Madonitaper la Legalità e lo Sviluppo, ha avviatouna collaborazione finalizzata al riutilizzo dei beni confiscati alle mafie; rappresentanti dell’Ente di formazione CRESM con il suo Presidente Alessandro La Grassa, che si occuperà dell’attività di formazione dei giovani che costituiranno la cooperativa che gestirà l’azienda agricola Verbumcaudo; il rappresentante legale Giuseppe Costanza del Consorzio Madonie 33 con il quale è stato sottoscritto un protocollo di partenariato per la gestione e la valorizzazione dei beni confiscati alla mafia e per la diffusione della cultura alla legalità e gli eredi del conte  Salvatore Tagliavia che è stato proprietario del Feudo Verbumcaudo.

L’iniziativa si inserisce nelle attività promosse dal ConsorzioMadonita Legalità e Sviluppo per ricordare la valenza simbolica che rivesteun bene sottratto alla Mafia e che ritorna nella disponibilità degli onesti cittadini Siciliani.