CecalSrl

Michele Poma, a bordo di una Ghipard, ha vinto a mani basse la prima edizione dello Slalom Castello Chiaramonte, gara organizzata dall’Automobile Club Agrigento e valevole per il Campionato Siciliano. Il Podio è stato completato da Nicolò Incammisa e Giuseppe Medica.

Un pubblico numeroso ha incitato sotto un caldo sole primaverile i settantasette piloti che si sono sfidati nelle tre manche della prima edizione dello Slalom Castello Chiaramonte, gara, corsasi oggi a Favara, valevole per il Campionato Siciliano e organizzata dall’Automobile Club di Agrigento col supporto tecnico della scuderia Fr Motorsport.

Dopo una lotta serrata, al termine di tre entusiasmanti manche di gara, è stato il giovane Michele Poma, su Ghipard motorizzata Suzuki, a imporsi mettendo la sua vettura, in tutte e tre le salite, davanti al resto dei partecipanti. La condotta di gara del pilota di Paceco è stata impeccabile. Seconda posizione per la Radical Sr 4 condotta dall’esperto Nicolò Incammisa. L’imprenditore di Custonaci le ha provate tutte per cercare di far sua la manifestazione svoltasi in provincia di Agrigento, ma non è riuscito a far meglio della seconda posizione. Prestazione esaltante anche per Giuseppe Medica, terzo in classifica generale. Il pilota modicano è stato una delle note positive della gara.

Eccellente la prestazione di Vincenzo Leto, quarto al termine, che, con la sua Elia Avrio, è riuscito a sfruttare al meglio l’agilità del mezzo tra i birilli. Maiuscola la prestazione di Fofò Di Benedetto che nulla in più poteva chiedere alla sua Peugeot 207 che non si addice certo alla disciplina degli slalom. Continua a collezionare risultati positivi Antonino Di Matteo che ha condotto la sua Formula Gloria in sesta posizione.

Sopra le righe la prestazione di Michele Ferrara, settimo al termine e vincitore della categoria E1 Italia. Ivan Brusca grazie all’ottava posizione è riuscito a far suo il Gruppo A. Il campione italiano del Gruppo N, Ignazio Bonavires, ha brillantemente concluso al nono posto e ha anche primeggiato tra le vetture derivate dalla serie. Ha concluso la Top Ten Giuseppe Cacciatore. Tra le dame il successo è andato alla santateresina Jessica Miuccio.

 “Abbiamo vissuto una splendida giornata di sport dopo il rinvio, dovuto al nubifragio di fine marzo, questa volta il tempo è stato clemente  – ha detto Salvatore Bellanca presidente dell’Automobile Club di Agrigento –  la gara si è svolta nel massimo della sicurezza, siamo pronti a calarci nell’organizzazione del prossimo Rally dei Templi in programma, in notturna, il 21 e 22 luglio prossimi”.

Classifica Generale

1)    Michele Poma Ghipard Suzuki punti 130,17

2)    Nicolò Incammisa Radical Sr 4 a 2,13

3)    Giuseppe Medica Radical Pro Sport a 3,79

4)    Vincenzo Leto Elia Avrio a 4,99

5)    Alfonso Di Benedetto Peugeot 207  Super 2000 a 10,76

6)    Antonino Di Matteo Formula Gloria a 12,36

7)    Michele Ferrara Peugeot 106 a 12,48

8)    Ivan Brusca Peugeot 106 Rally a 14,86

9)    Ignazio Bonavires Peugeot 106 a 17,34

10)  Giuseppe Cacciatore Renault Clio Williams a 19,42