CecalSrl

Club Med, nessun comportamento antisindacale per l’azienda leader delle vacanze all-inclusive

Cefalù, 3 giugno 2018 – Il Tribunale di Termini Imerese, in data 1 giugno, ha rigettato il ricorso per comportamento antisindacale promosso dalla UILTUCS Sicilia nei confronti di Club Med che inaugurerà a Cefalù il primo resort della Exclusive Collection del Mediterraneo il prossimo 10 giugno.

Nel provvedimento, il giudice ha riconosciuto la correttezza dell’operato della società, escludendo che vi sia stato un qualsiasi comportamento in violazione della libertà sindacale e ha sollevato forti dubbi sull’esistenza del diritto di precedenza nella riassunzione in capo ai singoli ex-dipendenti.

L’UILTUCS Sicilia ha accusato l’azienda di aver assunto nuovo personale senza reintegrare gli ex dipendenti. Dopo la chiusura del resort nel 2005, gli accordi prevedevano il reintegro del personale in caso di riapertura del resort entro un anno.

Nonostante l’esito del giudizio e l’assenza di obblighi nei confronti dei propri ex dipendenti,  Club Med intende dare seguito agli impegni assunti nelle scorse settimane con la Regione Sicilia, favorendo, per quanto possibile, il reinserimento di coloro che risultino in possesso di una professionalità in linea con gli standard qualitativi dei resort della Exclusive Collection.