CecalSrl

Valeria Piazza (foto) è la prima firmataria di una interrogazione rivolta dal Gruppo Consiliare Cefalù Terzo Millennio all’Amministrazione Comunale di Cefalù.
PREMESSO CHE:
Da ormai troppo tempo l’amministrazione di Cefalù organizza eventi “Last minute” rendendo impreparati i cittadini di Cefalù i quali, molto spesso, si sono ritrovati a dover accettare “ob torto collo” la disorganizzazione del traffico veicolare e l’assenza dei parcheggi a loro destinati a causa di scelte “avventuriere” per la mancata programmazione delle manifestazioni estive.
Una Città dai flussi turistici internazionale come Cefalù dovrebbe essere promossa nelle fiere internazionali del turismo oltre alla BIT di Milano anche alla Children’s Tour di Modena, alla BMT di Napoli, alla Borsa del Turismo delle 100 Città d’Arte d’Italia di Bologna; alla TTG Incontri di Rimini, per restare in ambito nazionale.
In queste fiere internazionali ci si aspettava, parlo al passato perché ragionevolmente la
programmazione si fa un anno prima, che gli assessorati al Turismo e alla Cultura presentassero una ampia e dettagliata programmazione per attrarre i flussi turistici e consolidare i rapporti internazionali.
PRESO ATTO CHE
La stagione turistica è già iniziata e non si scorge all’orizzonte nessun cartellone estivo.
Nella Determinazione n.154 del 28 maggio 2018 si da affidamento economico ad una ditta per l’utilizzo di un palco.
La determinazione testualmente recita: “il servizio relativo al nolo di palco ….(omissis) … per il periodo dal 28 maggio al 08 settembre – da asservire agli spettacoli programmati
dall’Amministrazione per l’Estate 2018”;
CHIEDONO
Di essere messi a conoscenza del programma di spettacoli citato in determina e di conoscere i luoghi prescelti per lo svolgimento degli stessi;
Di conoscere tutte le fiere internazionali a cui ha partecipato questa Amministrazione e quale calendario è stato promosso in queste borse fieristiche.