CecalSrl

Arriva un milione di euro per il completamento delle infrastrutture nell’area mista artigianale – industriale della frazione Madonnuzza.
L’assessorato alle infrastrutture della Regione Sicilia ha notificato il decreto di finanziamento al comune di Petralia Soprana che può così attivare tutte le procedure necessarie per l’avvio dei lavori.
Grazie al “Patto per il Sud” un’altra “incompiuta” siciliana iniziata nei primi anni ’90 si inzia a completare. Dopo decenni di attese e di speranze, di impegno politico, di sollecitazioni e di denunce attraverso i media da parte del sindaco Pietro Macaluso, l’area artigianale di Madonnuzza, che nel frattempo, accogliendo tante attività di vari settori commerciali, è diventata punto di riferimento degli abitanti dei paesi madoniti, sarà quasi completamente sistemata.
L’importo del progetto è di 1 milione di euro i cui lavori a base d’asta sono 760 mila euro circa.
I lavori previsti interesseranno particolarmente il versante nord-est dell’insediamento ed in particolare l’area che si espande sotto la S.S. 120 in direzione Gangi. Con le somme stanziate saranno sistemazione e completate le strade interne, i marciapiedi, l’illuminazione e la rete fognante.
“Un altro obiettivo è stato raggiunto – afferma il sindaco Pietro Macaluso. Questo era uno tra gli impegni elettorali che ci eravamo assunti e lo abbiamo mantenuto. I lavori che si andranno a realizzare si attendavano da un trentennio. Purtroppo non saranno esaustivi ma renderanno vivibile una parte significativa del centro commerciale di Madonnuzza.”

L’area artigianale – industriale di Madonnuzza è una delle tante che alla fine degli anni ’80 era stata scelta per favorire l’insediamento di imprese. La società che aveva il compito di realizzare le opere di urbanizzazione primaria e secondaria delle aree artigianali attrezzate, nonché della costruzione di capannoni ad uso industriale, finanziate dall’Assessorato regionale della cooperazione, era la Sirap S.p.a. In seguito alla liquidazione di quest’ultima, nel febbraio 1993, gran parte di queste opere non si sono potute completare. La stessa sorte è capitata a quelle iniziate nella frazione Madonnuzza che successivamente sono state consegnate al comune di Petralia Soprana con tutte le problematiche che ne sono derivate.
Oggi, con il finanziamento ottenuto, grazie alla solerzia dell’amministrazione comunale guidata da Pietro Macaluso e al “Patto per il Sud”, per questo insediamento produttivo si inverte la rotta.