CecalSrl

Venerdì 22 giugno alla Libreria Punto 52 di Termini Imerese, si svolgerà la presentazione del libro Francesca Serio – La madre di Franco Blandi. L’evento, che avrà inizio alle 18, è stato organizzato dall’associazione altriventi e dalla Libreria Punto 52. Francesca Serio è stata la prima donna a denunciare apertamente la mafia. Francesca è stata la madre di Salvatore Carnevale, socialista e dirigente della Camera del lavoro di Sciara, ucciso il 16 maggio del 1955. Per qualsiasi informazione: [email protected], 0918110032.
Sinossi dell’opera. Anni ‘20, Calati Mamertino (ME): Francesca Serio, giovane contadina rimasta sola dopo la separazione dal marito, dà alla luce un figlio, Salvatore Carnevale, che alleverà con cura e determinazione insieme alla propria famiglia. Con Turidduzzu ancora in fasce, i Serio si trasferiscono a Sciara, in provincia di Palermo, dove Francesca s’impegna ancora di più nel lavoro dei campi e Turidduzzu cresce, appassionato negli studi fin da ragazzo e laborioso contadino appena adolescente. Nel secondo dopoguerra, sull’onda degli ideali del socialismo, Carnevale comincia a interessarsi ai problemi dello sfruttamento dei lavoratori della terra, fino a ottenere l’applicazione della legge di riforma agraria. La reazione di mafiosi e collusi non tarda: Carnevale viene assassinato il 16 maggio 1955. Francesca Serio, da sempre vicina al figlio nelle lotte sindacali, dopo la sua morte s’impegna per ottenere giustizia, riuscendo a far condannare gli imputati all’ergastolo in primo grado, in seguito però assolti ai gradi successivi. In questa battaglia, accanto a lei, Sandro Pertini e altri protagonisti della storia italiana di quegli anni. Prima donna a denunciare apertamente la mafia, Francesca Serio viene raccontata attraverso l’invenzione letteraria e la ricerca documentale di Franco Blandi.