CecalSrl

Sarà Polisportiva Castelbuono-F.D.C. Castellana( in una foto d’epoca del Torneo delle Madonie) la finalissima della 39′ edizione del Torneo delle Madonie. È questo il verdetto delle due intense ed emozionanti semifinali disputate nel pomeriggio di ieri.
Al Luigi Failla di Castelbuono andava in scena il big match tra i locali, che hanno fatto loro il girone di qualificazione, precedendo Campofelice, Sporting Termini e Pro Loco Sant’Ambrogio, ed il Petralia Sottana, detentore della competizione e reduce da due finali consecutive. I presupposti per una partita ad alto tasso spettacolare c’erano tutti, e le attese non sono state deluse da un avvio devastante che ha visto Galletto e Bah Foday portare il risultato sull’1 a 1 già dopo un quarto d’ora. Il parziale è rimasto il medesimo per tutti i 90 minuti, e neanche i supplementari sono bastati per decidere la contesa. Al vantaggio di Scarnici, all’alba del secondo tempo,ha risposto Campo, a pochi secondi dal gong, per il 2 a 2 che ha portato la partita ai rigori. Dagli 11 metri Garofalo, entrato in campo per via dell’espulsione del portiere titolare Bellino, si erge a protagonista respingendo due rigori, prima che Città sigli il penalty decisivo.
Nell’altra semifinale il Castellana, compagine che, in occasione della manifestazione, ha unito le proprie forze con la Polisportiva Mufara Polizzi, ha avuto la meglio sul Campofelice al termine di 90 minuti al cardiopalma. I locali, dopo aver vinto il proprio girone mettendosi alle spalle Petralia Sottana, Calcarelli, Caltavuturo e Valledolmo, hanno fatto loro una partita piena di capovolgimenti. Decisivo quello finale, col Castellana capace di ribaltare lo svantaggio di 2 a 1, vincendo per 4 a 2. Mattatore della partita è stato Dario David, autore di una tripletta,arrotondata dalla marcatura di Diego Di Gangi. Di Vasta e Marsala i gol ospiti.
L’ultimo atto è previsto per domenica 24 giugno al Comunale di Valledolmo. La squadra vincitrice del Torneo porterà a casa il prestigioso trofeo, realizzato dall’artista di Castellana Letizia Li Puma e messo in palio dal Presidente Sandro Morgana e dalla moglie Francesca. Di spessore pure i due premi individuali: il Premio Fair Play, intitolato ad Andrea Giaconia, e il premio Capocannoniere, dedicato al prof. Santi Cucco.

Fondazione Torneo delle Madonie -Angelo Giordano