CecalSrl

Nell’ambito di servizi effettuati nel fine settimana volti al contrasto delle irregolarità alla circolazione stradale le Volanti del Commissariato hanno rilevato alcune infrazioni tra cui mancate assicurazioni R.C.A.
La mancata copertura assicurativa del mezzo – si legge in un comunicato a firma del dirigente del Commissariato di P.S. Manfredi Borsellino – ha comportato il suo sequestro amministrativo, con inibizione all’uso sino al pagamento delle sanzioni inflitte.
La Sezione Volanti inoltre è in questi giorni impegnata nel ritiro di patenti di guida per scadenza di validità; sovente infatti persone – anche di una certa età – risulta non verifichino la data di scadenza del titolo di guida, con gravi ripercussioni sulla circolazione stradale e la prevenzione dei relativi infortuni.
L’ufficio controllo del territorio del locale Commissariato – aggiunge il dirigente – ha anche proceduto al deferimento all’Autorità Amministrativa (Prefettura) di due giovani cefaludesi sorpresi con 7 grammi di sostanza stupefacente destinata all’uso proprio.
I controlli di questi giorni stanno anche riguardando automobilisti circolanti sul territorio cefaludese e madonita con targhe estere (nello specifico bulgare), non in regola con le norme sulla circolazione stradale. Si sta procedendo al sequestro di taluni mezzi il cui numero di telaio sarebbe stato alterato per eludere la provenienza degli stessi.
Da ultimo, sempre le pattuglie delle “”Volanti” del Commissariato di Cefalù, in “appoggio” a personale della Sottosezione Polizia Stradale di Buonfornello, hanno denunciato all’A.G. di Termini Imerese per furto aggravato di energia elettrica un residente di c.da “Passo Mandorle” di Lascari, il quale risulterebbe avere effettuato da ben cinque anni uno scavo abusivo nei pressi del suo contatore ENEL per allacciarsi illecitamente al cavo portante senza passare dal lettore. Tale attività gli avrebbe permesso di beneficiare lungo tutto questo periodo della fornitura di energia elettrica senza corrispondere denaro, se non la quota fissa bimestrale. A verifica effettuata da parte di personale ENEL opportunamente fatto giungere sul posto, si è proceduto al sequestro con smontaggio del contatore in argomento. L’utente, nell’attualità, è senza somministrazione di corrente. Per riottenere il beneficio dovrà prima corrispondere il pagamento delle sanzioni con il forfait del consumo di corrente, stimato in 6.000,oo euro.
Da segnalare infine – conclude il comunicato – l’individuazione di un mitomane, tale S.A. di anni 56, e la sua denuncia a piede libero per procurato allarme; lo scorso 12 giugno alla Sala Operativa/113 del locale Commissariato giungeva la chiamata di un soggetto che segnalava la presenza di una bomba all’interno della cattedrale di Cefalù, luogo sensibile e sito UNESCO. Le indagini che ne sono scaturite, supportate anche dalle immagini di un impianto di video sorveglianza della zona-centro-storico della città, hanno consentito di identificare compiutamente in tempi brevissimi il soggetto, comunque da ritenersi del tutto estraneo ad ambienti malavitosi.